sabato 12 novembre 2011

Too big is bad, too small is sad



O come dicevano i Bluevertigo: il giusto sta nel mezzo.
Perchè diciamo la vera verità: le dimensioni contano nella vita, in tutto, non solo quelle del feticcio maschile per eccellenza.
Di solito sono per le cose piccole, solo in rari casi mi sposto nella fazione grandi dimensioni. Per esempio nelle porzioni di cibo. Un piatto misero mi fa veramente venire tristezza, mentre una supersized portion mi rimette subito di buon umore, per poi tentare di uccidermi alla fine dell'abbuffata (ma questi sono i rischi del mestiere d'ingorda). 
Ma il cibo si può mettere e togliere da un piatto molto facilmente. Un culone gigante cellulitico (come il mio ad esempio) può essere un po' ridimensionato con tanta fatica. Ma un membro "petite" o "xxl" eh quello, è difficile da modificare... forse impossibile anche con la chirurgia.
E allora mi affido alla regola del "non compro mai a scatola chiusa" (nome suggeritomi dalla mia Picci millenni fa).
Eh si. Tanto di cappello a chi è, o è stata, in una relazione di castità fino al matrimonio: spero che vi sia andata di culo, ve lo meritate per la costanza.
Io però, visto che nella castità non ci credo, gli faccio fare un test drive.
Mi spiace dire che, il più delle volte, il giro di prova è molto deludente, specialmente per le prestazioni del mezzo... e a volte anche gli elementi di serie non sono quelli che erano stati pubblicizzati...
Mentir non paga cari ragazzi. Alla fine quello che avete avete, e non c'è buio che mascheri.
Detto questo, qualcuno non sarà stato graziato da madre natura con la misura giusta, ma ci sa fare, e quindi il test drive è soddisfacente. Purtroppo però, la maggior parte degli australopitechi si affida essenzialmente alle dimensioni, come se il pene fosse un bimby, che gli metti gli ingredienti e fa tutto lui.
Così noi ci troviamo sempre nella posizione di giudici involontari. Sono passata dal giocatore di football che stava per fare harakiri perchè non abbondante, al protagonista del mio post "a dick with a small dick", a cui pareva chi mostrarmi una delle 7 meraviglie del mondo tanto era orgoglioso...
il grande però può essere pericoloso: è come guidare uno Yukon xxl as Assisi, non so se mi spiego...e poi, e chi li regge quando si imboriosiscono?!

4 commenti:

  1. l'ironia ed il sarcasmo sono quello che mi fa andare avanti lol

    RispondiElimina
  2. lol ale mi hai fatto venire in mente il tizio danese:P

    RispondiElimina
  3. Eh Picci, sono la petite madeleine dei bloggers ;)

    RispondiElimina