mercoledì 9 gennaio 2019

Ti telefono o no... ti telefono o nooo?! Io non cedo per primaaaaaa

Non so se avevo detto che sia le casse sia il microfono del mio telefono sono morte da circa 7 mesi se non più. Portato all'apple store, un hipster specialist che passava di li, nonostante l'appuntamento, mi disse che non facevano più le parti, cioè cazzo, ho portato un telefono che aveva due anni, minchia cosa ho nella testa?! Come mai non mi sarà venuto in mente di buttarlo nel cesso e prendermi quello nuovo da 999 dollari?!
Vabbè, tutto questo per dire che ora avere conversazioni con me è un po' come sentire i dialoghi di Figli di un Dio minore, con la differenza che io sento benissimo.
Negli Stati Uniti è molto facile fare tutto online, ma ci sono cose per cui DEVI passare dal call center e, tra queste cose, c'è Chase demmerda.
Ieri ho parlato con 5 specialists di stocazzo. Mi hanno palleggiato avanti e indietro senza risolvere nulla finchè non ne ho insultata una a caso. Mi sono anche scusata per il cazziatone che le stavo per fare, ma cribbio (notare la finezza che ogni tanto spunta): quanto cazzo ci vuole a chiudere un conto per cui mi avete fatto anche andare di persona alla banca?!
Io mi rifiuto di continuare a pagare 12 dollari al mese di penale per fondi insufficienti, quando:
1. è colpa loro se ho dovuto chiudere il conto perchè non vedono manco gli assegni fraudolenti
2. è più di un mese che ho chiesto di chiuderlo
3. mi avete rovinato il natale e ciucciato ore e ore di vita in attesa telefonica e non  per chiudere sto cazzo di conto che è, invece, bello aperto come le finestre in primavera.
Dopo avergli detto che se ne andassero a fare una powow tra di loro dei diversi dipartimenti, invece di trasferirmi da l'uno all'altro senza che nessuno avesse idea di come risolvere il problema, allora ho sortito qualche effetto e mi hanno finalmente chiuso il conto e anche ridato la penale. 
Adesso il prossimo step e farmi ridare gli assegni nuovi senza sborsare 30 dollari. Ma questa è una battaglia che dovrà aspettare qualche giorno perchè sono ancora stremata dall'inseguimento con il call center di Aflac. Dio grazie, anche quello si è concluso con stamattina, nonostante mi abbiano richiamato si alle 11 am, ma non so di quale fuso orario...
Ora vado a nutrire La Mondaini, poi domani avrò da raccontare di altre cose che mi stanno sul culo che sono successe ieri. 
Questo è un servizio pubblico per far sentire tutti quelli che hanno giornate di merda, meglio. Perchè come vedete, io di giornate buone non ne ho.

martedì 8 gennaio 2019

Oroscopo vade retro!

Siamo all'8, mi sono piegata pure io a fare una micro contribuzione ai buoni propositi per il 2019, in realtà era una cosa scontata, avrei avuto essere io ad avere avuto il lampo di genio di scrivere "this year I'll stop drinking for good... I'll start drinking for evil". Ma no, la mia era una roba da Paolo Fox, dal quale quest'anno mi sono messa a riparo. Si perchè le sue previsioni di sfiga per i gemelli si avverano SEMPRE. Quelle buone mai, ma quelle da giudizio universale tutte e anche un po' peggio di quello che leggevo.
Sarà autosuggestione, ma comunque sia evito.
La tizia Svedese residente in Danimarca che fa solo foto di cibo, credo che stia morendo di fame da schifo. Non ha postato nemmeno una foto dopo quella della pasterella bruciata di Roma e so che è stata già a Firenze e forse pure Napoli. Rega', paghiamole una seduta da uno bravo perchè è impossibile che non si sia scolta a mangiare NIENTE di tutto quello che ha provato in questo viaggio.
Due cose sono sicuramente rimaste uguali dal 2018: il mio conto in banca compromesso è ancora aperto e sono ancora qui a prendere kg come se li regalassero.
Sto veramente meditando di trovare i soldi per andare in Italia giusto per vedere un endocrinologo perchè non è possibile che io continui ad aumentare così, mi sto spaventando.
Ora vado a chiamare la banca per insultarli, almeno quello lo posso fare senza dover prendere un aereo.

giovedì 3 gennaio 2019

The food scene is not there yet XD

Sono anni che non torno in Italia e ancora di più che non torno a Roma.
Non è una città che conosco quindi non posso lanciarmi nella solita crociata a difesa di qualcosa o qualcuno, PERO': romani in ascolto, mi fate una resoconto di come siete messi a ristoranti gluten free, vegani o vegetariani? O anche bio, va!
Perchè stamattina sono incappata in un post di una tizia svedese che vive in Danimarca, la quale posta solo foto di cibi che si pappa in quel di København e che trovo, quasi sempre appetibili, più che altro per la presentazione, la quale aveva appena pubblicato una foto di una tristissima pasta un po' troppo cotta, seguita dal commento che diceva più o meno così:
- il cibo a Roma è di pessima qualità e non buono, questa è l'unica cosa decente che abbiamo trovato-
Io sono esterrefatta. 
Cioè io non mi ricordo di aver mangiato una cosa una a Roma, che mi avesse fatto cagare in questa maniera.
In più so di per certo da amiche bloggers de Roma, che ci sono opzioni per vegani, vegetariani e celiaci pure a li, e dalle foto non mi parevano fare schifo. Ma mi rimetto al giudizio di chi ci abita o ci è stato di recente.
N.B. ho subito suggerito di allontanarsi dalle zone turistiche, ma mi ha detto che ha cercato ovunque per ore e anche online.
Bah.

venerdì 28 dicembre 2018

L'insostenibile leggerezza dell'essere... cazzara

Ritorniamo ancora una volta sugli stessi passi: IG ma di quanti falsi sei fatto?!
Credo che se mi fossi interessata a questo social media tipo 20 anni fa (ci fossero stati i social media 20 anni fa... non so così rimbambita ancora), minchia avrei fatto pure io la fine (ma anche no perchè sono un pelo più resiliente) di quella di 13 reasons why (tra l'altro tv show che m'ha fatto scendere i coglioni che non ho dalla noia).
Fake ma così fake che in confronto l'ultima faccia di Joan Rivers era più made in madre natura.
Passiamo quindi a spalare merda sull'ultima mal capitata che non sa che io appoggio e sorreggo finchè non mi fai lo sgambetto.
Sono nata e cresciuta in un ghetto. Proprio. Ghetto.
Ai giardini si giocava a contare le siringhe lasciate dai tossico dipendenti belle prive di tappo, in mezzo alle aiuole.
A scuola avevamo ragazzini della comunità con famiglie che Mary Per Sempre je faceva na' pippa. 
Io sono uscita e mi sono accompagnata col peggio del peggio della feccia che credo il 50% sia morto per droga o incidente stradale da super drogati, e il 40% è o era in carcere.
Ciò nonostante, io, non mi sono mai fatta. 
Mai.
Ho mangiato marijuana e pure i funghi allucinogeni, ma mai ho avuto dipendenza da niente tranne che da vivident senza zucchero gusto forte negli anni 90, che mi aveva regalato la mascella di Ridge.
Quindi, se ve state a incensa' perchè ce la state facendo (se è vero), io vi posso anche appoggiare, ma se mi fate le comari su un mal comune mezzo gaudio e poi, appena giro l'occhio fate esattamente la stessa cosa di cui ci lamentavamo, allora i fuck you very much me se stanno a spreca' proprio.
Perchè diciamoci la verità, non è essere fragili, è essere egoisti del cazzo. 
Tutti abbiamo i momenti no, io sono sempre stata sturm und drang, ma di farmi delle pere non mi è mai venuto in mente e nemmeno di diventare casalinga disperata al crystal meth o cocainomane da cesso del bar. Si ho bevuto come una spugna nel mio periodo post Endriù, ma non ho mai avuto astinenza da alcool. Quindi piantiamola di darci pacche sulle spalle perchè mo' non mi faccio più e la vita è durissima ma io ancora più dura. Ao' ma chi cazzo ti ha costretto a farti in primis?!
Si c'è gente che ha avuto una vita demmerda, i miei genitori hanno avuto una vita molto demmerda, however, non hanno mai usato droghe ne alcool. E c'è gente che fa la vita che quella di Precious in confronto pare un romanzo rosa e ancora non si fanno. Quindi, niente pacca sulla spalla, la verità ogni tanto, bisogna dirla.
Infine passiamo per quelli che sono al quarto paese d'espatrio e al sesto mese dicono le stesse identiche cose che dicevano del l'ultimo posto: non ci sto bene, questo non funziona, la gente è brutta e cattiva, la lingua non se po' sentì e blabla.
Flash news: se al quarto espatrio stai sempre depressa e credi che la colpa sia il posto o la gente o la lingua, io mi farei un attimo un esame interiore perchè il problema sei tu.
Bene, ora vado a mangiare le mie penne cartonate gf al gorgonzola finto che per oggi e per tutta la settimana direi che ho sputato abbastanza veleno da pilla progestinica.
Spingitori, a voi vi amo sempre, basta che non mi fate follow/unfollow sennò... XD

giovedì 20 dicembre 2018

Fuck You Chase!

Per terminare l'anno in bellezza, non potevo farmi mancare almeno una magagna bancaria, che vuoi mai che io possa dire:- toh! Nel 2018 mi è filato tutto liscio con la banca, ero sono povera in canna per 9 mesi, ma non mi hanno fatto nessun casino.-
Infatti non lo potrò dire nemmeno quest'anno.
Domenica, mentre La Mondaini mi pigliava a calci per svegliarmi del tutto, decido di controllare il mio conto in banca online, cosa che faccio praticamente ogni giorno, ma forse dovrò iniziare a farlo anche più spesso.
Noto che il 14 qualcuno ha incassato un mio assegno per $32.27. Assegni per cifre così piccole io non mi ricordo di averne mia fatti nella storia, ma vuoi che abbia davvero il rincoglionimento galoppante abbia effettivamente pagato qualcuno con un electronic check di cui non ho memoria?!
Apro l'anteprima.
Assegno più finto di un matrimonio il 30 di febbraio.
Senza firma, con nome stampato in corsivo, numero progressimo 555000 e qualcosa (io sto ad un mestissimo 300 e rotti), ciliegina sulla torta: intestato a Local Web Vendor.
Cioè, pure Nonna Fra' Tuck, che di assegni non ne avrà mai fatti in vita sua, avrebbe capito che era una sola.
Invece Chase no. 
Chase ha deciso che, nonostante lai stessa fosse la banca emittente, l'assegno andava benone. 
Eccoti qui i tuoi 32.27 dollari, lestofante che hai frequentato un corso come falsario a fascicoli mensili in edicola.
Io.
.
.
.
.
.
10 minuti di bestemmie mentali.
Prendo il telefono e chiamo il numero di assistenza clienti. Chiaramente mi rispondono in qualche zona imprecisata della penisola del Deccan.
Non si capisce un cazzo perchè usano dei microfoni che saranno pieni di sputo, comunque capisco che mi devono trasferire in un'altro centro, sempre in India.
Il dipartimento antifrode mi dice che, se sono proprio proprio sicura, allora mi congelano il conto e dovrò andare ad aprirne un altro in  persona in filiale.
Io.
.
.
.
.
.
Altre bestemmie mentali.
Metto giù e chiedo a Palombaro, al quanle avevano fatto cosa simile ma con bancomat, quanto ci avesse messo a chiudere e riaprire il conto, visto che io, il mio, l'ho aperto 11 anni fa e nemmeno con la banca dove sto ora. R.I.P. Washington Mutual.
Lui: velocissimo, in and out, 15 minutes sei fori!
Io.
.
.
.
.
Ti credo, ma anche un po' no. Comunque mi fido al 50% e parto con Mondaini caricata sul passeggino, con mille giacche a mo' di zavorra, praticamente la versione passeggino del carrello di un senza tetto. Perchè mi sono detta: non fa freddo, perchè andare in macchina e pagare per parcheggiare quando (vedi capitolo successivo) devo fare un po' di moto che sono ormai diventata l'omino dei marshmallows di ghostbusters?!
Mortacci sua e di tutta chase.
3 ore 3.
Tenuta in ostaggio in una filiale priva di cesso.
La Mondaini che marinava nel pannolino demmerda.
Io che stavo per pisciarmi addosso.
Pigliata pure per il culo e, oltre il danno la beffa, mi hanno pure fatto passare davanti da un bugiardo che si è inventato di avere un appuntamento che non si erano segnati.
MAVAFFANCULO VA.
Ah, i nuovi assegni saranno pure quelli a carico mio.
Grazie eh! Una settimana da natale e mi avete: bloccato il conto, stracciato sulla faccia il bancomat e non avete chiuso il conto vecchio, così se qualcuno si volesse fottere ancora qualcosa, ci pago anche la penale.

Tornate a casa, avvolte nelle tenebre, tutte di un pezzo, mi sono detta, a mo' di Rossella O'Hara, domani è un'altro giorno.
E avrei dovuto dire: Domani è un altro giorno... demmerda.
Infatti avevo preso un appuntamento con un'altra ginecologa per avere un secondo parere.
Alla clinica dei poveri dove tutti si trovano benissimo.
A parte l'infermiera che mi ha trattato come una deficiente perchè ho detto che avevo una figlia e non prendevo nessun anticoncezionale, l'incontro con la non ginecologa (pure questa era NP), è andato ancora peggio.
Mi ha detto tutto e il contrario di tutto. Tipo che era gravissimo che la mia B12 fosse oltre il limite di così tanto che bisognava assolutamente controllarla con un nuovo test, per poi concludere che sarà stato un errore di laboratorio.
La pillola va presa assolutamente. Dopo 5 minuti, non la prendere, tanto non cambia nulla.
Il dosaggio ormonale alla tua età non aiuta. Però hai chiaramente una dominanza da estrogeno perchè sei una cicciona.
Quindi la sua diagnosi e cura è stata: stai male, il ciclo di viene alla cazzo  e hai tutti questi altri mille sintomi perchè sei chiatto'. Muovi sto culo e magna de meno. Ci vediamo tra tre mesi.
Questa a me, non mi vede mai più come quella che durante l'eco pelvica, incinta di un mese, mi disse:-I think this is your uterus...-
Ciaooooooneeeeeeeee!
Niente, ho scritto al mio ginecologo in Italia che mi ha detto di fare assolutamente il dosaggio ormonale.
Amen.

mercoledì 12 dicembre 2018

"Basta che paghi..." mai verità fu più vera.

I mille integratori che ho preso in questi due mesi hanno funzionato non bene: benissimo.
Talmente bene che il secondo ciclo non mi è arrivato in anticipo della metà ma in ritardo di due settimane.
Capirete che ho fatto fuori tipo 15 test di gravidanza tutti a vuoto, naturalmente, e ho scoperto che le restauratrici di dipinti dovrebbero astenersi dai tests con i risultati a bande colorate.
Perchè, come deformazione professionale, ho il super potere di vedere variazioni impercettibili all'occhio di molti umani, del bianco. Quindi, quella seconda striscetta che dovrebbe essere invisibile se negativa, io la vedo comunque, ma proprio tantissimo eh. Indi per cui mi sono ritrovata a fissare test per diversi minuti al giorno, per GIORNI.
Ieri, con meno dolori di due mesi fa, ma comunque con crampi, ho deciso che sarei andata a prendere la pillola in farmacia e mi sarei piegata al volere di Dottor Freddie Krueger (con super malavoglia) perchè un altro ritardo così e muoio di stress.
Naturalmente, dopo che ho preso l'unica scatola che mi avrebbero dato (una per volta perchè forse c'è gente che si fa anche di pillole anticoncezionali oltre che di oppiacei...),  ho cambiato idea.
Infatti ho deciso che voglio una seconda opinione e ho preso appuntamento con una clinica per i poveri dove ero già stata l'anno scorso, per vedere se mi fanno fare sto cazzo di dosaggio ormonale. 
In tarda serata ho avuto un ulteriore lampo di genio e sono andata a fare una ricerca su quanto cazzo costi un dosaggio ormonale, visto quanto Freddie è stata restia.
Scopro così che, non solo il prezzo non è assurdo (per gli standard di qui, s'intende), ma che lo stesso laboratorio a cui mandano comunque tutte le mie analisi del sangue, me lo fa direttamente senza passare dal medico.

EHHHHHHH????!!!

BOOM!

Mi è esplosa la testa.

Quindi ora aspetterò il prossimo stipendio e poi vado a farmi fare ste analisi, perchè una volta che ce le ho, posso anche contattare il mio medico in Italia e sentire se pure lui pensa che il progesterone sia una buona idea.
Quindi ho pensato che ha sempre avuto ragione Mangusta: basta che paghi, ti fanno tutto.
In questo cazzo di Paese dove non hai nessuna voce in capitolo quando si tratta di farmaci, medici ed ospedali, perchè manco puoi andare dal dermatologo a meno che non te lo scriva prima il medico di base che dovrai pagare tanto quanto il dermatologo, IO, Ale, posso farmi fare le cazzo di analisi a cui anelo da mesi da sola?! 
Ma fuck yeah!

Ora mi sento quasi in spirito natalizio.

domenica 9 dicembre 2018

Commenti alla Cazzo

Sono 8 anni che curo questo blog (più i 3 anni di quello prima) e, con un certo orgoglio, fino a pochi mesi fa, potevo affermare che non se lo cagavano nemmeno i gli spammers. Oggi, invece, la Signora Fedora, mi riporta con i miei orgoglionissimi piedi a terra: gli spammers hanno trovato quedi 5 minuti da buttare via e depositare qui la loro rumenta (si, usiamo il ligure quando ci vuole).
Quindi sono andata a un po' a ritroso nei post e ho ritrovato vari, lunghissimiiiiii, commenti di gente alla cazzo (nomi diversi ma era sempre o stesso post),  composto credo dalla mente di un visionario bipolare e afflitto anche da sindrome di Tourette. E da li ho capito perchè la ricerca principale al mio sito tratta di anal.
Grazie spammer nemico di Silvio Berlusconi e amante del turpiloquio culesco, chissà che delusione quelli che arrivavano qui con le ricerche e speravano di vedere chissà cosa ed invece sono sono millemila parole della versione umana della gattara dei Simpsons...