giovedì 1 dicembre 2011

All ages show a.k.a. You-better-get-drunk-before-you-get-in-here Show

Sono ancora estasiata dopo 24 ore. Cioè non ho parole. Ma io questi Whitechapel vorrei fossero i miei vicini di casa. Ma che personaggi meravigliosi.
Ho atteso questo concerto per 2 mesi e mezzo, contando che settembre 2011 è durato all'incirca 3 mesi per me, direi che mi è sembrato di aver aspettato st'evento per quasi mezzo anno.
Ne è decisamente valsa la pena.
Ancora mi ricordo quando, da Mimi's, la sera dopo essere stata abbandonata in una discarica dal cuoco, ubriaca spolpa e sulla via che mi portò al pianto pubblico più lungo ed umiliante della storia, avevo annunciato alle mie colleghe la notiziona. Mai avrei pensato che uno dei miei gruppi preferiti degnasse NOLA di una data, visto che qui il Deathcore non attecchisce, invece...
Devo aver macinato la minchia talmente fine a tutti che alla fine Bride to be m'ha comprato i biglietti come regalo anticipato di natale, e ieri sera è venuta con me al concerto.
Ammetto che ho un po' temuto che mi ci mollasse visto che non è proprio il suo genere di musica, invece ha dimostrato una notevole resistenza e, con l'aiuto di tappi di fazzoletto nelle orecchie, è rimasta al mio fianco mentre mi godevo un'ora di puro eargasm.
La cosa divertentissima della serata però è stato vedere che gente c'era.
Non che avessi illusioni di trovare l'uomo della mia vita al concerto, ma almeno di trovare qualcuno over 18... bè quella un po' ce l'avevo come illusione.
Avrei dovuto immaginare che sarei stata circondata da liceali visto che le porte aprivano alle 5...
Invece ho avuto l'illuminazione quando sono arrivata davanti al box office a vedere a che ora salivano sul palco i Whitechapel: uno stuolo di diciassettenni tutti schierati all'entrata.
Poi siamo andate al Kerry a bere qualcosa per ammazzare il tempo e Kevin ci ha fatto notare che il nostro show non prevedeva la vendita di alcolici ne il consumo di tabacco.
Ora, per il divieto di fumare ero anche contenta, ma le parole "niente alcolici" m'hanno un po' gettata nello sconforto.
Evvabbè e allora che si fa?! E allora beviamo prima come hanno fatto quei poveri studentelli di college che erano al pub prima di noi e hanno dato a Kevin la news che si trattava di un all ages show.
Che poi io mi chiedo: ma in questo paese, dove mi beeppano fuck e dick e shit, e c'hanno fior fiore di explicit lyrics advisory e rated qualsiasi cosa, ma come è possibile che dei minorenni possano convincere i genitori a mandarli ad un concerto di deathcore, dove l'accoppiata di oscenità meno shockante nei testi è "fucking cunt"?! Bah.
Alla fine abbiamo mollato le giacche (visto che giustamente ora si ghiaccia) al Kerry e ci siamo dirette all'isolato dopo dove c'è l'House of Blues.
Quando siamo entrate mi è parso di essere in un video dei BMTH: tutti capello emo con brufolazzi lato mento, proprio dove uno dovrebbe avere la barba (le presenze femminili erano MOOOLTO ridotte, forse 10 figliole).
Poi non so se era per il trucco, la scollatura o semplicemente perchè ero troppo vecchia rispetto a loro, ma c'ho avuto sbarbi fissanti ovunque andavo. Misteri dell'adolescenza.
Poi mi sono guardata in giro e ho visto una scena apocallitica: sulle mensole del bar non c'era NIENTE, solo dei mucchietti sparsi di red bull (che come sappiamo è la mia bibita preferita), coca cola e candy bars. Peccato non aver avuto la macchina fotografica, perchè una cosa così non l'avevo mai vista in vita mia. Ma dove gli avranno imboscati i litri di alcolici che hanno di solito?!
Dopo di chè hanno iniziato a suonare e io mi sono fatta la mia ora di headbanging e braccio alzato, come nella migliore tradizione.
Visto che la band invitava a non essere timidi ed ad interagire post concerto, sono andata davanti alla porta del backstage e ho parlato col batterista.
Ora, si è vero ho un debole per i batteristi, ma questi Whitechapel in foto sembrano tutti dei cessi e invece...
Invece il batterista, visto dal vero, era un patatone non indifferente. Comunque non mi sono data all'hardcore stalking e dopo la breve chiacchierata me ne sono andata con Bride to be verso il prossimo bar.
Il concerto è finito alle 8, ciò nonostante sono approdata al letto a mezzanotte, ovviamente dopo aver fatto bar hopping fino a casa.
Vi metto un altro video che non è del concerto di ieri sera, ma è comunque un live, perchè, come mi diceva V: -se continui ad ascoltarlo vedrai che poi ti piace.-  Con me non ha funzionato, ma magari con voi si ;)


4 commenti:

  1. ricordo un concerto degli Incubus a Milano nel 2002 (cazzo son già passati dieci anni): dietro di me, in mezzo alla folla, c'era una coppia di ragazzine che ogni volta che Brandon Boyd si toglieva uno strato di vestiti (ha iniziato il concerto col cardigan ed l'ha finito a torso nudo) urlavano talmente tanto da superare gli amplificatori ....
    cmq uno spettacolo sono anche i concerti delle "vecchie glorie": son stato ad un concerto di Alice Cooper un anno fa e c'erano i vecchi fan sessantenni, vestiti in maniera ordinaria che si godevano lo show da un angolo e i ggiovini diciottenni, truccati come una glam metal band anni 80 ....

    RispondiElimina
  2. hai aggiunto il batterista su twitter, vero????

    RispondiElimina
  3. Mmm a me 'ste cose mancano :-)

    RispondiElimina
  4. @Marikino: le sbarbe c'hanno delle corde vocali che superano quelle di un neonato in quanto a decibel, per fortuna le 10 figlioule dell'altra sera erano emo e quindi depression, e non hanno proferito parola, parevano pure tristi d'essere al concerto...
    @Pam Oh yes! :) adesso chiamo Z e mi faccio svelare il segreto che lega twitter a trombata certa
    @Eu non ti dico che dovresti provare, ma... i concerti, indipendentemente dal genere di musica, sono sempre una gran cosa, se riesci conceditene uno ogni tanto :)

    RispondiElimina