giovedì 1 marzo 2012

Shar pei si nasce


Vivere negli Stati Uniti mi ha fatto riflettere su cose a cui non avevo mai pensato prima. Anzi, mi voglio correggere: entrare in stretto contatto con americani mi ha fatto riflettere su cose a cui non avevo mai pensato prima.
Roba tipo: ma quante cazzo di denominazioni di chiese cristiane esisteranno? Ma perchè i mac & cheese in scatola  fanno schifo e tutti ne vanno matti? E perchè rovinare una bella bistecca colandoci 
sopra mezzo litro di ignobile salsa bbq?
Di domande ne ho a bizzeffe, ma tra tante, una è riemersa negli ultimi giorni.
La circoncisione.
Ricordo che saltò fuori in un discorso tra me e i missionari mormoni (non chiedetemi perchè invece di convertirmi pure loro mi parlassero di organi riproduttivi...). All'affermazione: il 70% degli americani maschi è circonciso, ricordo di essere rimasta molto stupita. Io pensavo che fosse una pratica legata alla religione ebraica. Da li iniziarono gli spiegoni e pure disegnini didascalici di cui avrei fatto volentieri a meno.
Passano gli anni e approdo nel Nuovo Mondo.
Scopro così che è vero. Tutti circoncisi (e con tutti intendo quelli del mio campione-studio).
Ormai mi ero così abituata a vedere gente "smantellata" che l'altra sera mi sono un po' fermata a guardare l'esemplare che non era stato sforbiciato alla nascita.
Così mi sono chiesta: -ma perchè si accaniranno tanto su quel povero lembo di pelle? Che gli avrà fatto?-
E si che me l'hanno già spiegato che è per motivi igienici... mmm... non è che mi sembri una ragione sufficiente però.
Io, mi avessero bisturato il mio, senza chiedermelo, crescendo mi sarei risentita. Per fortuna sono una donna. Mi avessero infibulata senza chiedermelo, sarei in carcere per aver ucciso i miei e chi me l'ha fatto.
Qui invece no. Anzi. 
Meno male che ai tuoi gli è venuto in mente di dire "Si! Dategli una spuntatina per favore!! Altrimenti non ne avresti presa fino al matrimonio, a meno di non accompagnarti solo a straniere. 
Pare infatti che la donna media americana sia schifata dal pene al naturelle.
Ricordo Francesca, italo americana sposata con un italiano ed incinta di due gemelli, una sera disse: -guarda che almeno uno lo facciamo circoncidere, perchè al mio liceo c'era uno che non lo era e nessuno ci voleva uscire.-
Bah.
Ma, secondo Laura, pare che ora stia iniziando una contro tendenza, tesa a preservare il dolcevita originale...
Voi, o donne immigrate e non, che preferenze avete, se ne avete?
E voi uomini emigrati e non, siete mai stati vittime di commenti da parte delle americane?

52 commenti:

  1. Ah! Anche io volevo scrivere un post sulla circoncisione! Comunque credo che la scusa sia l'igiene, ma la vera ragione sia l'estetica: come dici tu, alle donne americane non piace "tutto intero".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh great minds think alike ;) Comunque poveri, ci lamentiamo sempre che la donna si sacrifica sempre per piacere ma pure l'uomo qui non scherza come "sacrificio" ;)

      Elimina
    2. :D si, io non mi priverei mai di una parte del mio corpo solo perche' alla maggior parte degli uomini del mio paese non piace. Sarebbe un problema loro, mica mio! (...infatti poi gli uomini americani beccano un sacco di straniere, soprattutto italiane!!!) :)

      Elimina
    3. io vorrei sapere a chi è venuta in mente sta storia... perchè per convincere a fare un'operazione del genere una massa così grande ci sarà voluto un trascinatore di folle :)

      Elimina
  2. In realtà anche la scusa dell'igiene pare sia stata sbufalata... Anzi pare che la mancanza 2dell'accessorio" favorisca il contagio da parte delle malattie sessualmente trasmissibili...

    Sarà che il mio è tutto intero ed anche se è un periodo che non si batte chiodo non mi mutilerei mai per far piacere a chiunque!
    (anche perché pare sia dolorosissimo farlo da adulti)

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti secondo me è una cazzata farlo anche da bambini... Non so, mi pare tanto una barbarie...

      Elimina
  3. Risposte
    1. Ti piace Cara? :) Fossi genitrice io avrei di questi toni ;)

      Elimina
  4. Per igiene più che dare una spuntatina si potrebbero mettere i bidet nelle case e vendere saponi intimi ai supermercati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco che non sarebbe una cattiva idea eh! Proprio ieri ne parlavo con Raz visto che mi era appena arrivato un pacco dall'italia con il mio detergente intimo da farmacia. Lei m'ha chiesto perchè non lo compro qui: è che non ce l'aveteeeeeeeeeee!!!

      Elimina
    2. Quoto Cecilia Christine, ma non e' che in Italia con bidet e saponi gli uomini vincano la loro idrofobia...

      Elimina
  5. Oddio se ci fosse una controtendenza son cazz di chi è circonciso! Inventeranno un'operazione chirurgica per rimontare il lembo mancante ... Magari c'è già! Prevedo un nuovo business!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh Cara Eu, hai previsto bene: già ce l'hanno la plastica al pene mhuahahahaha Moì so' proprio "cazzi" nel vero senso della parola ;)

      Elimina
    2. Aaaaauahauahahahaha!

      Elimina
  6. devo venire a trovarti: io non ne ho mai visto uno sforbiciato, qui non esistono!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vieni vieni, che qui, a meno che non fai come me che mi do alla ricerca dell'irlandese perfetto, è difficilissimo trovarne di interi. Anche io prima di trasferirmi vivevo all'oscuro sulla differenza

      Elimina
  7. Io qui in Italia ho conosciuto solo un circonciso. Nella media, dura un po' di più.
    Diciamo che facilita le cose in caso di frenulo corto: a mio marito hanno fatto una frenuloplastica e da adulti è un po' più fastidioso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente in qualche raro caso avrà i suoi vantaggi, ma farlo di default non so mi sembra un po' troppo... più che altro mi spiace che non si dia una scelta al portatore.

      Elimina
  8. Infatti anch'io sapevo che, semmai, senza il pezzo sei più scoperto e la facilità di trasmissione aumenta, un po' come avere una ferita aperta!
    Qui in Italia il cruccio è proprio il frenulo e le mirabolanti leggende adolescenziali ad esso legate! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh illuminaci sulle mirabolanti leggende che ora sono curiosa :)

      Elimina
    2. Frenulo non più presente, che, per par condicio, significava non essere più vergine, frenulo che una volta rotto faceva diventare "grandi", che solo con la rottura d'esso si avevano i peli sul petto (!), pene che diventava gigante senza frenulo (forse perché ci sono i casi in cui è corto e tira fino alla malformazione). Ce n'erano di tutti i tipi, e ci sono stati sporadicissimi tentativi di autoflagellazione!

      Elimina
    3. Belan! Come mai io tutte ste cose non le avevo mai sentite... che ignoranza! :) E dire che mi facevo ferrata sulle leggende :))

      Elimina
  9. Ricordo un sacco di giovini niuiorchesi circoncisi, e un sacco di ragazzine che (dopo aver testato con mano il mio amico italiano) mi chiedevano "come facessimo noi italiane a sopportare tutta quella pelle nei nostri uomini". Bah, sarà l'abitudine... Ma a me circoncisi sembrano dei bambini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che tutte si stupiscono del nostro "livello di sopportazione" ;) Solo la mia collega m'ha detto: a me piace di più perchè mi sembra "magico" lol

      Elimina
  10. mai provato...mi son sempre chiesta come potesse essere.
    per il fattore igiene, mah son d'accordo con Cecilia Christine: basta lavarsi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Blonde, differenza, a parte all'inizio, ZERO. Oddio... c'è qualche differenza di... manipolazione se la vogliamo chiamare così... :) Comunque devo dire che, non sarà un fatto di circoncisione, ma qui, gli uomini, si lavano molto molto molto di più che in Italia

      Elimina
    2. Quando vivevo in America mi aveva sorpreso proprio questo fatto: che i ragazzi fossero molto profumati. Pensavo fosse perché lavorvo in un'università di atleti, che quindi si facevano 2-3 docce al giorno ... Ma no ... La cura del corpo e dei denti era proprio meticolosa, anche per i non atleti. Per questo non mi spiego l'assenza di saponi intimi ... Quando poi hanno tremila tipi di bagnoschiuma, shampoo e creme ...

      Elimina
    3. Per averceli (pochi e puzzosi) ce li hanno, ma non mi convincono per nulla... Gli uomini invece sono sempre belli profumosi, a parte i gutter punks, ma per quelli il sapone intimo non basterebbe a vagonate

      Elimina
  11. Mai incontrato uno sforbiciato!!
    E sono super d'accordo con Cecilia sul bidet e il sapone!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai capito perchè il bidet non sia un accessorio indispensable ovunque... di saponi, nonostante ne abbiano una valanga e mezza, non ce ne è uno che mi garbi, con sti profumi alla gardenia di giardino o lampone e cazzi... teribbbbbbillli! :)

      Elimina
  12. Al momento del parto se hai in previsione di spingere fuori un masculo ti fanno firmare una carta in cui acconsenti o meno alla sforbiciata...come se uno non avesse altre priorita in mente..e poi ti spiegano come prendersene cura perche per i primi giorni e' un peperone pulsante..grazie a dio ho avuto una femmina, ma qui e' la prassi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per averci detto come funziona la prassi, me lo ero sempre chiesta. Tu l'avresti fatto in caso avessi avuto un maschio?

      Elimina
  13. in condizioni di salute buona che fastidio dara' mai?
    anzi, da sforbiciato non e' esposto a sollecitazioni continue? voglio dire, la pelle e' delicata da quelle parti!
    non sapevo che negli USA avessero anche di queste fissazioni! :D
    adesso quando penso ai miei attori preferiti mi verra' in mente anche 'sto dettaglio!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. parrebbe che in effetti sia leggermente desensibilizzato perchè sempre strofinato dalla mutanda, ma nons o di per certo. Ebbene si, ora ci penserai sempre :)

      Elimina
  14. Mia moglie (americana), mi dice che a partire dagli anni '60 e sino agli anni '90 del secolo scorso, la circoncisione era prassi semi-obbligatoria negli Stati Uniti, apparentemente per motivi sanitari. I due fratelli di mia moglie (30 e 28 anni), entrambi cattolici, sono infatti circoncisi, e si stupirono quando dissi loro che io non lo sono, perché in Europa è una pratica connessa solo alla religione islamica o ebraica.

    Accade spesso che la circoncisione sia imposta a tutela della salute. Sembra infatti che la parte rimossa sia quella che favorisce maggiormente la trasmissione di malattie infettive. La più recente applicazione di questa teoria è la proposta avanzata da un'agenzia delle Nazioni Unite di introdurre la circoncisione obbligatoria in alcune zone africane, al fine di prevenire la diffusione dell'HIV. Proposta che, ovviamente, ha incontrato critiche e dubbi sulla reale efficacia: http://www.un.org/apps/news/story.asp?NewsID=39099&Cr=HIV&Cr1=AIDS

    Con mia moglie abbiamo deciso che i nostri figli, se nasceranno negli USA, non saranno circoncisi. Consideriamo infatti la circoncisione al pari delle mutilazioni genitali femminili e riteniamo che entrambe dovrebbero essere vietate per legge (come, in effetti, si sta cercando di fare in California), e praticate solo con il consenso dell'interessato/a.

    Circa i commenti, credo sia una cosa soggettiva. Nelle relazioni con ragazze americane che ho avuto, in alcuni casi non c'è stato alcun commento, mentre in altri mi hanno addirittura detto che preferivano la versione "tutta intera".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianluca, finalmente scopriamo del perchè tutti sono circoncisi... Anche io la considero una mutilazione e nonc oncordo sul fatto che sia fatta ad un neonato che non può dire la sua. Come tutte le cose (tonsille, appendice, ecc.) se c'è a qualcosa servirà no?

      Elimina
    2. Verissimo! Inoltre, proprio perché è una mutilazione permanente (seppure non una ferita aperta, come nel caso delle MGF), credo che spetti a mio figlio decidere, quando raggiungerà la maggiore età (anche se allora probabilmente farà più male)!

      Elimina
    3. Speriamo che la contro tendenza faccia riflettere tutti i neo genitori, io, se avrò un maschio, non lo farò circoncidere di sicuro.

      Elimina
  15. il portatore, una volta circonciso, se non altro non avra' modo di giudicare se sia meglio cosi o cosa'... io ti diro'.... a me piace di piu' circonciso! forse x' e' ancora una "novita'" per me? HAHA!
    In quanto a sensibilita' toglie di certo!! se dovessi avere un figlio maschio in usa, sarei sicuramente indecisa... al momento sto tra il 50 e 50...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti secondo me è meglio lasciare decidere al portatore :)

      Elimina
  16. Ho avuto un maschietto l'anno scorso qui a Washington, quindi la questione me la sono dovuta porre. Io sono contro, ma devo dire che l'episodio di Sex & the City dove Charlotte fa circoncidere l'amante di turno e Samantha dice di essere stata con ben 5 (!) uomini non-circoncisi mi aveva fatto pensare. L'ultima cosa che vorrei per mio figlio e' di essere evitato e deriso dalle ragazze americane (o ragazzi americani) e lasciato vergine per sempre. Fortunatamente, la pratica della circoncisione e' meno popolare oggi, e il 50% dei bambini nati negli ultimi anni non vengono circoncisi. Quindi, mio figlio e' ancora tutto intero. Certo, quando poi il pediatra ti dice che devi sollevare la pelle del pisellino spesso per evitare problemi di "fuoriuscita", allora mi dico, "ma 'sto taglietto potevo anche farglielo fare, no?"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco la rottura della "manutenzione" infantile, ma sono sicura che te ne sarà grato una volta cresciuto :)

      Elimina
  17. circonciso o no, direi che l'importante e' che l'uomo sappia farne buon uso :)

    valeriascrive

    RispondiElimina
  18. io non me lo immagino circonciso (e sinceramente mi sembra una cosa da barbari).
    come facciamo, posti una foto presa dal campione-studio?
    dai, faccio una ricerca, va'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che esteticamente (a riposo) quello circonciso lo trovo anche più "attraente", ma manca solo un po' di pelle, nulla di più. Fai una ricerca poi dimmi cosa ne pensi :)

      Elimina
  19. ciao, sono arrivata qua dal blog di Silvia perchè sono rimasta incuriosita dalla tua foto piccola, in quanto anch'io sono stata per un anno con i capelli del colore della tua foto... non sapevo questa cosa dell'america del nord, ma posso dire che in america latina sembra invece che ci sia un pò un misto e che non sia una regola. Come mamma, dato che non ho fatto neppure battezzare mio figlio, non penso proprio che neppure lo farei circoncidere, al massimo se ci tenesse, lo potrebbe fare lui da grande. Mi preoccupa invece che qui in Africa credano che sia una pratica per non prendersi l'aids.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Estrellazul e benvenuta :)
      Il rosso ha sempre il suo fascino, credo che più o meno l'80% delle ragazze che conosco sia stata ad un certo punto rossa:)
      Secondo me hai preso due ottime decisioni, la libertà di scelta dovrebbe essere sempre lasciata ad ogni individuo, appena nato, adulto o ormai anziano (vorrei fosse così anche per gli animali, che pure loro vengono mutilati per ragioni estetiche, nonostante non abbiano voce per far sentire le loro scelte).

      Elimina
  20. ho letto ora il link di gianluca circa la politica UN qui in Africa per prevenire l'aids, contemplando anche la circoncisione... mi devo documentare perchè sapevo che non era una pratica efficace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me è infatti una minchiata megagalattica usarla nella prevenzione dell'aids. Ma sai che si va a "mode" quando riguarda la prevenzione.

      Elimina