sabato 21 aprile 2012

Life is what happens to you while you're busy making other plans

Ed è per questo che sono caduta in un blog letargo.
Mi dico: scrivi, che non puoi lasciare la telenovela a metà, ma poi, cazzi e mazzi accadono, arrivi a sera che sei stremata. Forse potresti ancora farcela a mettere insieme un post, in fondo sono solo le 7:30... si, ce la potresti fare se non avessi promesso a Raz che poteva venire a fare la lavatrice, o a Bride to be che le avresti fatto da cat sitter, o se non avessi comprato quei quintali di verdura che ora devi cucinare prima che inizino a muoversi da soli.
If only.
Invece no. 
Devi fare tutto quello che devi fare. Bada bene che, quello che devi fare, non include mai nulla che ti faccia piacere, dia soddisfazione o crei qualche sorta di guadagno.
Questa settimana il piano era irretire tutti i marinai che ci sono in città per la fleet week.
Giustamente Ale deve lavorare. Quindi non può uscire tutte le sere. Ma manco mezza a dirla tutta.
Così si prepara, sogna, investe in queste fantasie che, finora, sono rimaste tali.
Nel mentre succedono svariate cose.
In primis, mentre salvava la verdura dalla crescita di un folto manto di muffa, mentre si disperava per Criniera (che è ancora in ospedale), ha commesso l'errore fatale ad ogni cuoca: s'è distratta.
Così, la tetta destra, la mia amata tetta, è stata vittima di un ribelle spiffero di vapore a mille gradi.
Marchiata a fuoco. E io che speravo di sfoggiare la mia scollatura con i marinai della Federazione...
Sono persino riuscita a bruciare, per ben 3 volte, i miei white beans and rice. Mai successo. C'è davvero qualcosa che non va.
Poi c'è stata la tragedia della morte dello stelo dell'orchidea. Si è suicidato. Forse risente della mancanza del death metal anche lui e ha deciso di farla finita stroncandosi sul nascere.
Infine, il dramma del paravento di Penelope, che sono certa che ci sia qualche entità che di notte smonta quello che ho fatto durante il giorno, perchè è impossibile che sono 4 mesi che non riusciamo a venirne a capo.
In tutto questo sfacelo d'inconcludenza, qualcosa di buono è accaduto: Raz ha finalmente detto a Geppo del Pittore (gorgeggi di gloria modello coro di chiesa rinascimentale).
Io, il Pittore, non so più dove metterlo. Pure ieri sera è venuto.
Ero tutta tirata a festa, cercando di dimenticare il fatto che ho probabilmente un avvelenamento da metalli pesanti in corso che sta distruggendo le mie sopracciglia :(
Ero stranamente felice, forse speravo d'incontrare il marinaio dei miei sogni (forse è vero che le femmine ricercano sempre l'immagine paterna... visto che The Mexican era marinaio...)
Invece ho visto solo ciospi. Ciospi sobri e ciospi ubriachi. Ma sempre ciospi erano.
Ma sono rimasta sorridente, finchè non è arrivato lui a dirmi che I looked gorgeous e a piazzarmisi davanti bloccandomi la visuale.
Grazie Pittore, grazie. Adesso puoi ricominciare a guardarmi con sospetto come prima. 
Raz era  così sorpresa del mio buon umore che mi ha fatto duemila foto da mostrarmi lunedì, quando sarò di nuovo incazzata come una iena con in mano dei fiammiferi per dare fuoco ai paraventi.
Ma perchè non posso uscire con Raz e solo Raz?!
Oggi mi sono data alle faccende di casa. A volte vorrei avere un macchina fotografica sempre attaccata al polso per mostrarvi le piccole cose che mi danno grandissima gioia.
Come le mie piante, che crescono rigogliose, i mici che giocano e mi aspettano sul balcone per strapparmi qualche coccola, o i piatti che preparo (quelli che non brucio visto l'andazzo che ho preso). 
Sono sempre qui che mi lamento, ma ci sono così tante cose per cui sono felice. L'essere sorpresa dalla bellezza del luogo dove si vive, che nella sua semplicità è meraviglioso. Lasciare la porta aperta e sentire iniziare un concerto di una brass band che suona sotto casa, gustare ciò che s'è preparato per pranzo. Guardare un nuovo telefilm appena scoperto che mi piace tantissimo.
E allora non ho più voglia di lamentarmi :)

48 commenti:

  1. Cavoli!
    Non so se essere più dispiaciuto per la tetta o per l'orchidea! ;-)

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io farei 50 e 50 va, che povere tutte e due lol

      Elimina
  2. Oh ma portasse sfiga 'sto Pittore??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo me m'ha jazzato in modo che non trovassi nessun marinaio decente

      Elimina
    2. Fantastica :D perche' io parlavo di orchidea, sopracciglia, sise e fagioli :D

      Elimina
    3. hahah po' esse' :) vedi, io pensavo che quello fosse merito della mia Frenemy, ma forse anche il Pittore c'ha messo del suo lol

      Elimina
  3. E poi sei proprio Bella. La disavventura della tetta al vapore puoi sempre usarla come simpatico aneddoto per un futuro marinaio non ciospo: guarda qui che mi sono fatta...
    Vado a nanna che è meglio! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara :) La tragedia della tetta al vapore allora dici che la posso usare come appiglio da marpionazza con il marinaretto di turno? :) Domani ti saprò dire se ha funzionato, notte nottuccia!

      Elimina
  4. you look gorgeous!
    fortuna che sei arrivata, mi stavo preoccupando e mi sono trattenuta dallo scriverti, temendo la figura da zia zitella.
    e invece tutto (quasi) apposto

    anzi va tutto benone, che la vita è bella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no, avresti fatto bene, che mi ci vuole qualcuno che si preoccupi se sparisco, visto dove vivo :)
      E che non mi voglio arrendere che sto invecchiando, ormai non si possono più fare gli straordinari al bar in settimana...

      Elimina
  5. questo post è molto bello... :))) non che gli altri siano da meno, eh?! però mi è piaciuto assai!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Cara, i complimenti sono ben accetti, sempre :)

      Elimina
  6. Finale di post bellissimo.
    Si può sapere il nome del telefilm?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie :) Il telefilm è life on mars, ho visto che è basato su un film o telefilm britannico, mi dovrò vedere anche quello appena possibile

      Elimina
  7. continuo a credere che davvero le energie negative si incanalino a rotazione...non c'è altra spiegazione....
    il finale del post è un bellissimo pensiero che riucirei a mettere in atto anche io se non dovessi recludermi in casa e se dalla mia finetra non si vedesse solo il palazzo di fronte...
    almeno oggi ho un concerto aperitivo...!
    p.s.
    poor boob e poor orchid (hai visto il ladro di orchidee? e ho scritto bene boob al singolare? :P)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara:) Ogni tanto mi rendo conto di quanto sono fortunata e smetto di lamentarmi per un po'... pochissimo però, perchè sono abituata a take it for granted :( Hai scritto benissimo, l'amata boob è lì che pare la testa di Gorbachev. Speriamo l'aloe vera faccia il suo sporco dovere. Non ho mai visto il film, me lo consigli? Sono una sucker per le orchidee

      Elimina
  8. Oggi non sono per niente ispirata, sento anch'io avvicinarsi un blog letargo e anche i commenti ne risentono. Però le foto sono bellissime e i tuoi post sempre una delizia :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu è perchè sei in Italia, secondo me è normale. Anche il blog va in vacanza :)
      As far as the posts quality goes: likewise Cara, likewise :)

      Elimina
  9. sei bellissima!
    e w la tetta al vapore, storiella che potrai raccontare ai tuoi nipotini!(maggiorenni magari!)
    ricorda una cosa Ale: non lamentiamoci troppo, piu che pensare a quello che non abbiamo, pensiamo a quello che invece abbiamo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tresor :)
      Vero verissimo, come diceva Sheryl Crow: It's not having what you want. It's wanting what you've got

      Elimina
  10. OOOOOOOOOOOHHHHHHH.
    finalmente ti leggo felice.
    che si, sono le piccole cose che ti rendono felice....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai visto?! Ogni tanto anche io smetto i panni di Maga Magò per una sera ;) Come procede la vita a Città Meraviglia?

      Elimina
  11. mamma mia, mi ricordo la fleet week a new york, con tutti i marinaretti lindi nella loro divisa bianca in giro per la città... esci subito di casa! è un ordine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi vado a vedere la nave. Ieri sera ho conosciuto un marine (ci sono pure loro in giro, e pure loro non si possono guardare :( ) e m'ha detto che si può visitare tutto il giorno. Vado alla fonte, magari li, qualcuno fattibile, si trova

      Elimina
  12. Olé! :D Così ti voglio!! Ma solo ogni tanto! :D
    Ma dove sono la bruciatura e le sopracciglia putrefatte? Io vedo solo una diva liked anni Trenta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, con parsimonia, che poi il troppo stroppia ;)
      Ci sono ci sono, è che la foto è scura. Il sopracciglio è spelacchiato e la tetta bruciata inizia subito sotto la scollatura :(

      Elimina
    2. Allora aspetto una foto personale della tetta bruciata, insieme all'altra per vedere com'è da sana.
      Solo a scopo curiosità medica, eh!

      Elimina
    3. Guarda che m'hai offeso il sopracciglio: lui voleva essere al centro dei tuoi studi medici tanto quanto la tetta sottostante :)

      Elimina
    4. Ma io lavoro nel reparto ustioni! :D

      Elimina
  13. Volevo chiederti anch'io il nome del telefilm... Ancora non l'ho mai visto ma ne parlano tutti bene!
    Cmq se ti avanza un marinaio sai dove mandarlo!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ne trovo due decenti, guarda, uno te lo mando di sicuro :) Il telefilm mi piace un sacco, e pure Jason O'Mara... che non c'è niente da fara, mi devo arrendere: a me, st'irlandesi, mi garbano proprio a pelle. E' una maledizione

      Elimina
  14. that's a lovely picture of you. i can't wait to see in a few weeks.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Shar :) I can't wait to see you too!

      Elimina
  15. Ma il blogletargo è contagioso? No perché... e si che ne ho fatte di cose in questi giorni...
    Comunque voglio le foto dei tuoi mici. E il nome del telefilm... (che ho trovato in tempo reale scrollando in su i commenti :D)

    RispondiElimina
  16. Secondo me si, perchè vedo che non sono l'unica che è entrata in letargo questa settimana :)
    Devo fargliene un'altra di foto, quando giocano sul balcone sono bellini!
    Purtroppo, life on mars, ha solo 17 episodi, me ne mancano due per finirlo :(

    RispondiElimina
  17. sì, ma cristo Ale io se facessi la vita (intendo in bene eh... mondana) che fai tu COL CAVOLO che riuscirei anche a tenere un blog... sei inossidabile!! :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma magari vita mondana e magari inossidabile! Ormai sono una vecchia mi manca il capello col bigodo e la cappa fiori, poi sono anziana in tutto e per tutto :)

      Elimina
  18. L'operosità è sinonimo di vitalità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. però per me vale anche "all work and no play makes Jack a dull boy" :)

      Elimina
  19. lamentarsi viene sempre piu' facile purtroppo.. ma a volte e' bello pure lasciar uscire la felicita'.
    E io ti dico che son trishte che domani riparto, ma felice che il giorno X si avvicina.
    Va bene cosi? :P (cerco di autoconvincermi eheheh)
    ma Criniera come sta??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va bene così, va bene così :)
      Criniera è stata operata di nuovo ieri, lunedì Tina la va a trovare, poi vi darò aggiornamenti

      Elimina
  20. Io non ho tutte, quindi non le posso bruciare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @@,####!!! Volevo scrivere tette

      Elimina
    2. hahaha l'iPad è un burlone ;)

      Elimina
  21. Che bellina in queste foto! L'atmosfera mi sa sempre più di True Blood (telefilmone).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si si! C'è solo un po' più di gente, ma è proprio così :) Tra l'altro hanno fatto un lavorone sull'intro che è veramente la mia sigla preferita di tutti i tempi. Venghino signori venghino! Che la Nouvelle Orleans è da vedere

      Elimina
  22. Bella tu! E non solo per le foto.

    RispondiElimina