sabato 7 luglio 2012

La musica unisce. La musica divide.


Come è bello quando conosciamo qualcuno e scopriamo di avere gusti musicali in comune, vero?
 C'è una specie di soddisfazione nello scoprire che non si è i soli ad amare un certo genere o un certo gruppo... Soddisfazione che è direttamente proporzionale alla delusione nello scoprire che, qualcuno che ci piace , ascolta della musica che per noi è peggio che il veleno per topi.
Ebbene si, sono infantile a questo livello.
Anche se a volte cerco di passarci sopra senza riuscirci, visioni politiche e gusti musicali, influenzano non poco la mia scelta in fatto  di amicizie e anche di amori.
Come dire, meglio che io non sappia che roba passa nelle tue orecchie.
Ci sono proprio dei generi che non reggo, roba che mi viene la nausea e vorrei spaccare tutto come nel video di Goldie di 200 anni fa: con una mazza da baseball.
Avevo già citato i Gipsy King, ma anche il resto della musica latino americana non è che mi faccia impazzire. Poi c'è la techno. E infine tutte quelle canzoni che  mi fanno pensare: ma le ascolterà le parole?
E allora non ce la posso fare. Perchè se scopro che tu vedi degli Zarri, Caccari e Tarri come delle semi divinità, boh, mi sa che non abbiamo molto da spartire, non quanto credevo potessimo avere.
E con questo concludo dicendo che è giusto che ognuno ascolti quello che gli pare, ma non potremmo MAI ascoltarlo insieme.

52 commenti:

  1. Zarri, Caccari e Tarri mi piace un sacco! :D

    RispondiElimina
  2. Dai, su, ora dicci quali gruppi ascolti! :)
    ps: non dimanticare i Truzzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione i truzzi! Come avrò fatto a dimenticarmi?!
      Eh Cara, tu sai che musica ascolto, e vedi che dico il peccato ma non il peccatore, anche se avrei nomi e cognomi delle bands incriminate :)

      Elimina
  3. Risposte
    1. è sempre per la storia "a chi la do", ora ci si mette anche la musica. Mi sa che me la tengo

      Elimina
  4. Risposte
    1. Che scherzi? :) che mi viene male alla pancia quando l'ascolto e, purtroppo, Big Fish è BIg Fan...

      Elimina
  5. E io che volevo dedicarti una canzone dei Gipsy King per celebrare il tuo ritorno!!!! ;)

    Scherzi a parte, è capitato anche a me di rimanere deluso per i gusti musicali/cinematografici/letterari di un amico/amica o di una potenziale ragazza (un po' meno per le visioni politiche). A volte è scattato il complesso del Pigmalione; altre, ho conosciuto qualcosa che avevo ingiustamente sottovalutato.
    Comunque guarda che funziona anche in senso inverso... Ho scoperto a mie spese che si può anche avere in comune la stessa musica, ma in certi casi è la persona a deludere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre il migliore.

      Elimina
    2. Su quello sono d'accordo, ma almeno non devi ascoltare della roba che mi sa di tortura acustica... :) Sai che io, comunque, non ho ancora incontrato nessuno con i miei stessi gusti? Tipo che si possa ascoltare la stessa musica senza scappare dalla stanza dopo un po'?
      Invece, come mi hai ricordato tu, ho avuto amiche che, dopo avermi letteralmente frantumato i coglioni che non ho a colpi di replay musicali, all fine mi hanno convinta ad ascoltare cose che non avrei mai messo su di mia sponte :) La visione politica, purtroppo, mi fa ancora effetto più brutto che i gusti musicali, infatti cerco di evitare di entrare nel discorso perchp una ovlta che so non c'è modo di rimediare :(

      Elimina
  6. Io usavo i film come test per possibili fidanzati: se non gli piaceva Daunbailò lo scaricavo subito. Ma questo credo di averlo già detto. Quanto alla musica, in genere li ho sempre trovati con gusti simili ai miei, anzi, semmai migliori.
    Buon rientro, cara, spero che il tuo sia meno ingrugnito del mio :-)

    RispondiElimina
  7. Eh si mi ricordo che l'avevi scritto :)Io non posso far così con la musica sennò finisce che faccio l'eremita :) Però almeno che non ascoltino della roba che mi dia il mal di testa...
    Sai che t'ho scritto un commento simile riguardo al ritorno :( questa qui in mezzo è un po' la mia faccia di oggi

    RispondiElimina
  8. L'ho visto :-(
    Ci teniamo compagnia :-)

    RispondiElimina
  9. Eheh, anche io tendo a essere un po' "snob" con chi ascolta robe per me inascoltabili, specie se le erige a monumenti della musica.
    Ed ho amicizie nate ascoltando la stessa roba, e rimaste nonostante i nostri gusti siano poi stati divergenti (una che ascolta Alicia Keys e Beyoncè la radierei dall'albo, però :)).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, hai centrato il punto :) Io, a piccolissime dosi, riesco quasi a farmi andare bene tutto, il problema è quando mi si propinano raccolte musicali da 2 ore in loop. Proprio non ce la posso fare :(
      A lavoro uso sempre le cuffie e secondo me anche gli altri dovrebbero fare altrettanto... A volte pure nei bar secondo me bisognerebbe un attimo trattenersi... però li è scelta tua che ci vai quindi...

      Elimina
  10. Che mi dici di skrillex...?
    In effetti la faccenda dei gusti musicali mi crea problemi quando qualche amico in macchina mi propone di "mettere su il mio ipod che ascoltiamo un po' di musica"... ehm... siamo proprio sicuri che tu voglia farlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Skrillex non lo conosco... rientra nelle due categorie citate? :)Anche io sono restia a rendere pubblico il mio iPod, perchè so che reazione provoca a me ascoltare della musica che non piace e non vorrei propinarla agli altri. Infatti dovrei chiedere scusa ai miei precedenti spingitori di blog perchè, su quello vecchio, c'era una playlist che partiva in automatico, alla fine dava noia pure a me!

      Elimina
  11. io in questi giorni mi sto facendo una cultura musicale tirolese che non ti dico....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahahaah non so, mi sa che anche quella, dopo un po', mi inizierebbe a dare sui nervi :)

      Elimina
  12. Sottoscrivo in pieno e sono infantilissimo anche io.Lo dico molto sinceramente: io non ho amici juventini, nè amici che votano a destra e di solito ciò che più mi interessa in una donna sono i libri che legge.Quindi figuriamoci per la musica:che punto di contatto potrei mai avere con uno ( o una ) che ascolta Gigi D'alessio o Katy Perry ? :)Cercasi Springsteeniana di ferro, radicale di sinistra e interista di fede e di fatto :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono certa sulla fede interista, ma potrei conoscere la tua donna della descrizione :)

      Elimina
  13. Veramente grande... Politica a parte, sono di un'anarchia furiosa, i gusti musicali devono essere almeno conciliabili e ..al resto , speriamo in Dio....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono anarchica Nella, ma amo, ideologicamente parlando, più la sinistra che non la destra. Sulla musica non posso transigere, visto che per me è una parte molto importante della mia giornata :)

      Elimina
  14. dai, io almeno Alessandra amoroso l'ascolto da sola quando mi sento triste :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma se uno l'ascolta da solo la propria musica, non c'è nulla di male :) E' quando la fai ascoltare a me che scatta l'inghippo :)

      Elimina
  15. Ale, non posso farci nulla ma la penso esattemnte come te, e non servirà a nulla se mi dicono che sono intollerante..perchè.. di solito la gente che ha pessimi gusti ha anche qualcos'altro di pessimo..e io sono contenta die ssere intollerante verso quello che è pessimo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che dire Sere, si vede che non sappiamo convivere col prossimo :) Ma a me va bene, tanto la mia massima aspirazione sarà quella di riuscire un giorno a fare l'eremita :)

      Elimina
    2. Credo sia così anche per me, anche oggi il mio lui mi ha detto che sono intollerante coi suoi amici, mahhh...dico quello che penso, poi peggio per loro se si accontentano in malo modo ;)-

      Elimina
    3. :) Questo argomento sarebbe bello tu lo potessi discutere con la mia amica Elaine che ogni tanto commenta, credo avreste parecchio su cui parlare :)

      Elimina
  16. Io ascolto musica varia che più varia non si può... quindi non potrei mai fare selezioni sui gusti musicali... idem per i film.
    Invece su idee, non solo politiche... quello sì.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beata te Fra! Io ascolto diversi tipi di musica, ma non sono abbastanza variegati per riuscire a sopportare quelli che non mi garbano... Le idee, quelle, quando le trovo profondamente sbagliate, quelle sono proprio impossibili da sopportare

      Elimina
  17. A dir la verità, io amo la musica classica (e l'ho anche suonata per anni, ora ahimè, strimpello di tanto in molto tanto). Per il resto non ci capisco molto ma ho parecchi punti fermi. Mio marito mi ha quasi convertita al rock storico. Detto ciò, sono diventata molto tollerante sui gusti degli altri, anche se mi basta che non mi facciano ascoltare rumori (non è musica quella!) house o techno che proprio mi fa schifo. Poi le canzonette al supermercato me le faccio pure andare bene e Sanremo tutto sommato mi diverte. Ma ecco, io sono davvero un'incompetente!!
    PS. spero che i tuoi problemi medici si siano risolti o quanto meno abbiano trovato una risposta positiva e risolutiva.
    CIao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mangusta m'ha chiamata stamattina per farmi sapere che i risultati delle analisi erano tutti a posto, un sollievo incredibile :)

      Elimina
  18. Risposte
    1. Vedi che Eu ha capito subito che c'era un colpevole in particolare :)

      Elimina
  19. Infantile? Perché infantile? Secondo me è giustissimo!!

    Altrimenti siamo infantili in due...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh mi sa che siamo anche in più di due :) Pare che essere intollerante ai gusti degli altri sia un comportamento da bambini, così mi fanno notare in continuazione... io mi sento normale (vabbè, normale non era la parola giusta per descrivermi ma non me ne venivano altre ;))

      Elimina
  20. ragazzi, qui si va troppo per il sottile. Secondo me bisogna snellire le procedure di screening. Lascerei musica, politica e fede calcistica ad una fase molto più avanzata dell'interazione. Diciamo quella propedeutica al matrimonio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti credo che sia per quello che ancora non mi sono sistemata. Ma rimando all'ultima frase del post.
      Cioè, non è la cosa più importante in un rapporto, ma, se l'altra persona s'aspetta (nel senso che me la mette su ovunque) che io ascolti la sua musica quando siamo insieme e a me la sua musica fa venire la nausea, allora non credo si possa trovare un punto d'accordo se non quello di non ascoltare mai musica insieme... ma ho mentito. No, non ce la faccio, se so che ammiri un certo tipo di persone, non riesco...
      Via: single a vita mi sa ;)

      Elimina
  21. Ah, sono d'accordissimo! Non sai i litigi sul fatto della politica, con i sempliciotti (tali sono, mi spiace) che demonizzavano chi sceglieva le amicizie per quello, quando io sono arcimegaconvinto che l'ideologia è la colonna vertebrale del carattere (se sei ignavo in quello sei ignavo tutto), quindi... E la musica idem, è parte dell'impostazione della persona, altroché!
    Comunque qui un sinonimo di zarro è TURZO, nella varianti più potenti di TAùRZO e TATAùRZO!

    RispondiElimina
  22. Queste 3 varianti mi erano sconosciute, da me ci sono anche i truzzi (che mi sa che sono parenti etimologici di turzo). Che dire, come ho scritto sopra, è inutile che cerchi di fare la buonista: non ci son cazzi, gna' faccio a passarci sopra.

    RispondiElimina
  23. se c'e` una cosa che mi cagare ancora piu` della dubstep, e` il cantante-italiano-standard (tutti quelli che escono da Amici o XFactor, per intenderci); se alla prima attribuisco almeno il tentativo di essere sperimentale (in una direzione che mi fa cagare, ma comunque sperimentale), i secondi, tutti con la stessa melodia, con i testi che sembrano generati automaticamente (basta che contengano "cuore","amore"), proprio mi fanno vomitare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh guarda che qui sfondi una porta aperta :) Proprio oggi mi chiedevano se ascolto musica italiana nuova... ti puoi immaginare la mia risposta.

      Elimina
  24. hai perfettamente ragione.
    quindi se mi metto una parrucca da gipsy king e ti canto canzoni di marco carta non credo di avere delle scians di averti con me al ballo della scuola, vero?
    ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so chi sia Marco Carta, ma se me lo porti come esempio... allora mi sa che ci vedremo l'anno prossimo ;)

      Elimina
  25. al lavoro erano 8 ore di salsa e bachata, che se mi porti a ballare quella roba una volta all'anno mi diverto pure, ma in ufficio???
    per la politica una delle mie più care amiche sosteneva il papi. quando l'ho scoperto mi è caduto un mito, ma poi ci sono passata sopra e ho deciso che non avrei più parlato di politica con lei. anche se a volte mi dico: eppure è così intelligente!
    la musica italiana nuova non la conosco proprio: è uno dei vantaggi di non essere in italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente, davanti alla politica, crollano anche le mie credenze sull'intelligenza altrui...
      La musica latino americana in laboratorio ha rovinato per sempre la mia voglia di ascoltarla. Cioè: mai più!
      Non conoscere la musica italiana di questi anni però può essere un po' tricky: perchè ti dicono che hanno un album nuovo belllllllissssssssimo di uno bravisssssssssimo da farti sentire. E li poi scatta la trappola mortale: un'ora di lagna inarrestabile che se solo tu avessi saputo di chi ti stavano parlando...

      Elimina