mercoledì 5 settembre 2012

Cronaca di un uragano indeciso che investì New Orleans il 29 agosto 2012 - Perchè io sto con Lina Wertmüller

Diciamo che il peggio è passato, ma la mia sanità mentale ancora non si è fatta viva.
Il caldo.
Stare a New Orleans d'agosto è come stare in un cestello di bambù cinese mentre cuoce i ravioli.
E si che dopo 4 estati mi sono temprata, ma non così tanto.
Perchè io l'aria condizionata non la amo.
O meglio: non l'amavo.
Avevo già avuto dell'esperienze extracorporee nel luglio del 2009, quando ero stata in subaffitto nella topaia su Chartres st.
Una stanza senza aria condizionata, senza ventilatore, nel sottotetto e con un abbaino per finestra.
Come Rossella O'Hara avevo giurato che mai più mi sarebbe successo...
Non ho avuto il culo di Rossella.
Proprio no.
Infatti, due anni dopo, mi si ruppe il condizionatore qui a casa. Era settembre, ci vollero 10 giorni per aggiustarlo.
Almeno i ventilatori da soffitto funzionavano, avevo luce e acqua fresca per mantenermi ad una temperatura umanamente sopportabile. Addirittura arrivarono due unità portatili a salvarmi dal rosolare. Il clima era anche piuttosto clemente. Solo 35 gradi all'epoca.
Questa volta è andata male.
Ma male male.
Che c'hanno messo 7 anni per prepararsi a quest'evento.
Che sono 4 estati che mi fanno pagare la tassa su katrina e su gustav su ogni bolletta della luce.
Che lo sanno come si sta qui senza elettricità. Lo sanno, perchè loro se la sono riattaccata subito, i bastardi.
Isaac è stato temuto, atteso ed infine odiato.
Mi ero barricata in casa, da sola con le mie piante. I mici non ne hanno voluto sapere di stare dentro e mi sono dovuta rassegnare.
Aspettavo seduta sul divano, aspettavo guardando le notizie meteorologiche che mi prospettavano un'altro disastro biblico, aspettavo scrivendo e leggendo i vostri blog.
E poi è arrivato.
La casa ha cominciato a dondolare e poi è andata via la luce.
Sono stata cullata dai venti della tempesta per 36 ore, dormendo con un occhio aperto sperando che il tetto non mi venisse in testa.
La mattina scopro di essere rimasta isolata dal mondo. Solo io e le piante.
Il telefono ha dato forfait e così pure internet. L'elettricità era ancora dispersa.
E così mi sono ritrovata a camminare nelle strade del durante tempesta, accompagnata da Raz e Big Fish che erano venute a vedere se fossi ancora viva visto che non riuscivano a contattarmi.
La vera esperienza non è stato il giorno e mezzo di assedio da uragano. L'esperienza è stata il dopo.
L'uscire il giovedì e guardarti intorno. Mi è parso che qualcuno avesse azzerato la mia vita qui. Tutto finito. Si ricomincia.
Non so, è una sensazione strana.
Poi scopri che tu sei stata molto fortunata, perchè, a pochi km, Minchio ha perso la casa.
E allora cerchi di non lamentarti e speri che finisca presto, che tutto torni normale.
E poi le nubi si dissipano ed esce il sole. Un sole forte e bollente e stare al chiuso diventa un incubo.
Ascolti la radio e speri che qualcuno ti ridia la luce, ma, l'unica persona che è desiderosa di mettersiti a lavoro è Von Lemminge.
VL che ti vorrebbe in laboratorio un'ora dopo che hanno tolto il coprifuoco (letteralmente). VL che ti vede di venerdì mattina a rosolare in laboratorio senza una bava d'aria e non ti chiede manco come stai ma si lamenta perchè non sei andata il giorno precedente. VL che evacua verso la sua dimora mississipiense lasciandoci morire senza pagarci lo stipendio e sbattendosene allegramente i coglioni (me l'ha versato oggi).
E poi torni a casa e vedi che il tuo cibo sta marcendo. E speri che ti riattacchino sta cazzo di corrente prima di dover buttare via tutto quello che hai, specialmente ora che non hai un soldo per ricomprarlo.
E poi scopri che nel quartiere francese hanno la luce. E allora parti in pellegrinaggio con il telefono da ricaricare sperando di poter parlare con i tuoi genitori che non sanno se sei viva o morta.
E poi bevi. Bevi. Bevi. 
Perchè non puoi fare altro. Il bar è l'unico luogo che ti da refrigerio, dove hai amici che ti confortano, prima di tornare nel girone infernale che è casa tua.
Ci sono voluti così tanti giorni per ridarci la corrente che molti sono evacuati post uragano.
Alla fine ero sola nel palazzo e, come sempre, inizi a sentire rumori strani. È pratica usuale andare a rubare nelle casa dopo gli uragani, non c'è illuminazione stradale o allarmi, e probabilmente nemmeno i proprietari.
La Ale ammette di aver pianto sabato sera. I 100 gradi fahrenheit sono troppi con il 100% di umidità, ammetto di aver pensato a quella canzone di Bobby Solo che era nella pubblicità della Indesit millemila anni fa, mentre non riuscivo a chiudere occhio.
Sei notti e 18 ore di sonno più tardi, Entergy si è degnata di riallacciare la luce.
Sei giorni.
Sette anni di preparativi per metterci SEI giorni a riallacciare la luce in aree non allagate.
VERGOGNA.
Bambini piccoli, anziani  e animali credo che abbiano sofferto le pene dell'inferno.
Entergy: FAI SCHIFO.
In tutto questo ci siete voi, voi che mi siete stati vicini più di quanto potete immaginare nonostante con molti non ci si conosca di persona.
Grazie! Mi avete aiutato moltissimo, non me lo dimenticherò!


69 commenti:

  1. Ale, non immaginavo sarebbe stato così tragico ...mannaggia!
    Dato che sul governo non si può fare affidamento ora sai che devi comprare ventilatori a batterie o magari un piccolo generatore.
    E dovresti anche mandare a quel Paese VL, ma questa è un'altra storia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dicevano che sarebbe stato un uragano da niente... finchè non è arrivato il giorno stesso e allora hanno detto che era troppo tardi per far evacuare la gente di Orleans. Fanno schifo. Purtroppo un generatore costerebbe troppo per me e non saprei dove mettermelo qui in casa. La prossima volta me ne andrò perchè non credo di poter resistere in quelle condizioni

      Elimina
  2. Da andare fuori di testa! E VL si sarebbe meritata la casa scoperchiata, cosí, tanto per darle una regolata. L'importante é che adesso sia tutto risolto (piú o meno) e che tu stia bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caldo fa veramente brutti scherzi, Ho cercato di bere e di non stare al sole, ma era inscampabile e, a lavoro, le 3 che sono rimaste senza per più tempo abbiamo avuto tutte gli stessi problemi di colpi di calore e disidratazione postumi :( Comunque sta migliorando, VL a parte...

      Elimina
  3. L'importante è che tu stia bene...

    ---Alex

    RispondiElimina
  4. Come ti dicevo in un commento che non mi è stato salvato (sarà mica un boicottaggio!) in USA la mania di mettere tutti i cavi per aria attaccati a quei paletti di legno iper-carichi è la responsabile degli infiniti blackout ad ogni alito di vento (figuriamoci un uragano)

    Il fatto è che se li interrassero finalmente come fanno nei paesi civili (e persino da noi in Italia!) poi le ditte che riparano i danni per conto della società elettrica dopo ogni uragano perderebbero il guadagno...

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh infatti mi sa che è proprio quello che è successo qui, che è tutto un magna magna ai livelli del nostro Stivale. Fanno schifo, cercare di guadagnare sulla pelle delle persone. Alcuni lavoratori delle ditte chiamate da altri stati ci hanno detto (non che ce ne fosse bisogno perchè lo vedo da sola) che i nostri pali e cavi sono vecchissimi e mal mantenuti- Infatti non ho mai visto nessuno, in 3 anni, lavorare su nessuna linea elettrica. Il quartiere francese e il cbd hanno i cavi interrati, infatti a loro la luce non è mani mancata. Da noi non li vogliono mettere perchè se scavi due dita sotto c'è l'acqua. Allora mi chiedo come facciano a venezia ed amsterdam.

      Elimina
  5. e' che ti si vuole bene anche se non ti si e' mai vista di persona.
    fate una di quelle robe americane, le class action, e schiantate entergy. si meritano l'altoforno, loro e le ditte correlate, come spiegava Alex.
    e von lemminge non ha speranza. assomiglia tanto ad alcuni dei miei capi.... ci deve essere proprio una tara genetica, mannaggia a loro!
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara :) Entergy Louisiana è ora sotto inchiesta per richiesta di non so chi in Jefferson Parish. Ma, noi, abbiamo entergy New Orleans, perchp, dopo katrina, hanno deciso che era troppo pericoloso averle insieme al resto dello stato, capito quanto sono furbi? Hanno il monopolio e ci lasciano morire mentre loro ci lucrano sopra. VL è senza speranza, pure on labor day m'ha fatto andare!

      Elimina
  6. Agghiacciante tutto! Se non fosse che sei in un posto caldissimo!! Deve essere terribile stare al buio soli, chiusi in casa mentre infuria l'uragano. Io avrei fatto fuori diverse boccette di Xanax, Lexotan o similia...
    Comunque, è andata, fiuuu
    (VL è sicuramente peggio dell'uragano, rivoltante)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte della casa che dondolava era in effetti un po' pre apocalittica :) ma quella la protrei rifare, il dopo no. VL è da ghigliottina.

      Elimina
  7. Concordo su VL, questa è proprio l'ultima goccia, noi tutti la detestiamo e le lanciamo maledizioni.
    Quanto al resto... che dire? Che prova pazzesca. Meno male che è andata, ma la prossima volta taglia la corda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prossima volta telo alle prime avvisaglie. E' che minimizzano fino all'ultimo, poi esce fuori il sindaco il giorno prima a dire che non ci saranno rifugi per chi resta (grazie eh sindaco di merda) e che è comunque troppo tardi per evacuare Orleans parish.
      Una vergogna.

      Elimina
  8. Ale io seguivo su vari siti la situazione, e ti pensavo laggiù senza luce, ma non potevo immaginare che ci avrebbero messo 6 giorni per ripristinarla. Non ho parole, un inferno.
    E poi sentirsi impotenti davanti alla forza della natura (e ai disastri umani che rincarano la dose) è la cosa più disarmante che ci sia, e angosciante.

    La canzone di Bobby Solo cui ti riferisci è "Domenica d'Agosto"? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alcuni (molto pochi)l'hanno riavuta il venerdì sera. Molti la domenica, ma tanti solo l'altro ieri dopo 8 giorni. E' davvero stata una prova, sento che ora questa è davvero la mia città, che cosa strana.
      Si la canzone è quella, dove nella pubblicità mettevano il cuscino nel frigo :) Io detesto Bobby Solo, era proprio delirio da calura :))

      Elimina
  9. VL andrebbe presa a calci, non ho parole. in realtà ce l'ho, ma non si possono scrivere.
    per il resto ce l'hai fatta, ma qui nessuno aveva dubbi. grande ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VL, come ho scritto a Silvia, io la manderei al patibolo. Non si merita veramente niente. Ha persino post datato le buste paga al 31 nonostante ce li abbia versati ieri che era il 5. Si vede che chi ha un po' di potere a NOLA non si vergogna di niente, facce come il culo e non danno spiegazioni a nessuno.
      Ad un certo punto ho dubitato di farcela, ammetto.

      Elimina
  10. Mi sono venuti i brividi, sei stata molto brava. Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si cerca di essere forti, ma a volte si crolla. Mi ci vorrebbe un abbraccio mafaldiano dal vivo, mi dai l'impressione di dare abbracci mammeschi meravigliosi :)

      Elimina
  11. Ale sei stata super coraggiosa!!!un abbraccio a te e un faculo a entergy!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho vacillato ad un certo punto, Entergy deve fallire, spero che qualcuno la distrugga come merita.

      Elimina
  12. Purtroppo, dopo che da noi siamo stati senza corrente tre giorni per una misera thunderstorm, immaginavo qualcosa del genere :-(
    Pero' non avevo pensato agli americani che giustamente se ne vanno e ai ladri in agguato. Sei stata una grande, Ale (come si diceva anni fa al liceo)!
    E vedi se riesci a mettete le mani su qualche capello di VL, che questa volta la bambolina voodoo non gliela leva nessuno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cara :) Il problema dei furti post uragano qui è enorme. Questa volta hanno davvero spiegato le forse di polizia e ogni 20 minuti vedevo una pattuglia girare, giorno e notte per un paio di giorni. Anche a DC al buoi per 3 giorni? Davvero? Allora non siamo solo noi che siamo nel terzo mondo americano! Appena l'ordine mentale mi si ristabilisce ti mando l'indirizzo mail della signora italiana che vive li, scusa se ci sto mettendo tanto ma non riesco a concludere molto dopo lavoro in questi giorni.
      Bambolina voodoo per VL, credo che sarà fatto.

      Elimina
  13. e' giunta l'ora delle lettere minatorie per VL... ma com'è possibile che nessuno le dica mai niente???
    sono contenta di sapere che stai bene e capisco l'incazzatura per la corrente elettrica. sapere che ci sono cialtroni anche oltreoceano non è minimamente di conforto :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che ora pare che avranno il coraggio di fare quello che hanno negato di voler fare duarante l'uragna: mettere l'ennesima super tassa per il lavoro svolto (male) per riparare il tutto. IO li faccio fuori a mani nude.

      Elimina
  14. Oh che impressione, Spicy! Non avrei voluto viverlo.. hai tutte le ragioni ad essere incavolata. Se penso che quel cavolo di coso vorticoforme da me non ha fatto niente di niente, da Ilaria e da Alice un bell'allagamento, e da te questo disastro... penso solo che sono stata fortunatissima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Meno male che da voi non è successo nulla, qui pigliamo sempre il peggio del peggio, però sta città è veramente resilient e pure noi... alla faccia delle catastrofi :)

      Elimina
  15. Che nervoso fa venire leggere queste cose. Maledetti! Maledetti! Qui almeno non c'è rischio di vedere le cose scongelarsi, con questo tempo sempre freddino, ma non oso immaginare a New Orleans. Ma poi Von Lemminge, donna anfibio orrida. Forza Spicy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però fare la doccia senza scaldabagno mi avrebbe fatto girare le balle :) Qui era calidissimo, almeno quello non è successo. VL è il peggio del peggio, ma il karma prima o poi arriverà anche per lei

      Elimina
  16. Aleee! finalmente! ho letto tutto e ti capisco ma...io sono contenta che alla fine ci sei, il resto si supera...
    Sono partita da Pescia venerdì e a Pisa internet non funzionava (colpa della tempesta eletrica di una settima prima), il giorno dopo partivo per la Sicilia e anche lì non ho avuto modo di connettermi, insomma non sapevo come stavi e ora che ti leggo sto meglio!
    Mi dispace per tutto, purtroppo noi povere formichine sopportiamo tanto, e in cambio abbiamo sempre meno...però posso chiedetti una cosa?! Ma poi i mici?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mici sono sani e salvi :) Meno male!
      Anche io sono rimasta un po' fuori da internet, prima niente corrente, poi troppe cose da fare, aggiustare, pulire, ma ora sono tornata :)

      Elimina
  17. Ciao cara, mi fa piacere sapere che stai bene, non ho potuto leggere i tuoi post dopo l'uragano perché sono andata in ferie proprio i primi di settembre ma oggi mi sono messa in pari e sono stra- contenta che tutto sia finito e che la tua casa sia ancora in piedi (ovviamente)devi amare davvero N.O. per volerci vivere, io fossi te cercherei lavoro in altri stati, non voglio spaventarti ma lì gli uragani ci saranno sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si si, quelli non ce li toglie nessuno, ma non sono abbastanza per scoraggiarmi dal vivere qui :)

      Elimina
  18. Sono tornata oggi, praticamente all'oscuro di tutto e leggere la tua cronaca dettagliata è stato terribile e spiazzante. Attendo presto nuovi aggiornamenti e ti abbraccio forte da lontano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo sopravvissuti, di nuovo. Praticamente non c'ammazza niente, diventiamo solo sempre più matti :)

      Elimina
  19. Cavolo! Non pensavo che fosse stato così brutto... sono felice che tu sia sana e salva, che il tetto non sia crollato e che i ladri non siano venuti a trovarti. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io Fra, davvero contenta, anche se stiamo ancora rattoppando i danni che ha lasciato qui e la

      Elimina
  20. ale, mannaggia che esperienza. Ora come stai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stanca, ho fatto la cazzona per 2 settimane e lavoro mi succhia la linfa vitale, ma sicuramente tutto migliorerà col calare delle temperature

      Elimina
  21. qualcuno ha notizie dell'ale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono ci sono! Scusate, come ho detto sopra, ho fatto la cazzona e ora mi ci vuole un po' per rimettermi apposto, ma tornerò la Spicy di prima, prometto :)

      Elimina
  22. toc, toc... c'e' nessuno????

    RispondiElimina
  23. Ho letto tutto in un fiato...... Però ora, fatti viva eh? Anche solo con un "tutto bene"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sono manifestata con uno dei miei post riassunto, ma presto tornerò alla normalità

      Elimina
  24. Ehi, Spicy? come va? Mi va di bere un po' di Ginger Ale!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo vivi e vegeti, sai che anche io sono in preda al ginger ale kick?

      Elimina
  25. Risposte
    1. VIva, stanca morta, cono un casino di cose da pulire e aggiustare, ma vedo la luce alla fine del tunnel, presto sarà tutto normale

      Elimina
  26. Ricapitolando..ci hai lasciato con la possibilità che ladri ti entrino in casa in piena notte, con la rompi insensibile del tuo capo (possibile omicidio in vista), con un sogno rubato e deturpato in una situescion che se non muori di fame muori di caldo.
    Dai Ale sai che siamo iper qualsiasi cosa, dicci qualcosa di più oltre a un "so viva" una volta tanto vorrei sentirti dire anche "sto bene" magari di quei "sto bene" che non prevedono poi di diventare ubriaca spolpa che sono i migliori e mi rasserenano sulla realta del fatto che...stai bene per davvero!!perché qui c'è gente che si preoccupa e pure non poca fosse solo per corrispondenza che impegna poco infondo e su internet costa pure niente! ma ce chi non ha manco questo quindi Ginger Ale...fatti sentire se ci sei magari un pochino più spesso anche solo per un breve aggiornamento tipo due righe noi ci accontentiamo. Insomma una Ale a piccole dosi che è sempre meglio di niente:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, hai ragione, e che ho anche tentato di scrivere un paio di giorni fa, ma niente, il sonno m'ha uccisa prima. Però visto che ora mi sono rifatta eh! Ho riassunto tutte le settimane passate nel silenzio nell'ultimo post. Forse è anche la dieta che mi da alla testa...

      Elimina
  27. Risposte
    1. Sono entrata in modalità survivor e ho dovuto dimenticare il blog per un po' perchè c'erano cose da aggiustare, code da fare e cibi da ricomprare. Ma sono tornata, promesso

      Elimina
  28. Risposte
    1. Sono tornata e sono tutta in un pezzo (meno 11 libbre però ;))

      Elimina
  29. Che fine hai fatto? Tutto bene?

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutto quasi ok, piano piano stiamo ritornando alla normalità... anche mentale (ma quella non c'era tutta manco prima però)

      Elimina
  30. eh gia'.... dove sei finita Ale?!?! ci fai preoccupare!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusate :( mi spiace di essere sparita, non mi sono resta conto che fosse passato così tanto tempo perchè sono stata risucchiata dal post uragano tra riparazioni e compere

      Elimina
  31. Toc toc... mi unisco al coro: dove sei?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. VIva e vegeta, solo indietro con tutto, ma ora mi rifaccio, promesso!

      Elimina