lunedì 29 giugno 2020

Motherhood = Hipsterhood

Sabato ho portato La Mondaini al museo dei bambini.
Ho fatto tutto di corsa, come sempre.
Mi ero concentrata tantissimo su tutto quello da portare perchè so che lei si lancia nelle fontane e poi mi tocca cambiarla da cima a fondo. Poi mi ero resa conto di non possedere più leggins se non un paio bianco comprato 11 anni fa da Walmart e mai messo perchè mi arrivava sotto le ascelle ma che ora mi va comodissimo, infine che dovevo ricordarmi di non mettere i sandali ma scarpe da infilare e togliere in un attimo e di avere i calzini per entrare nella stanza toddlers
: quindi scarpa da skate e via.

C'erano 34 gradi. Umidità 1000%, come al solito.

Mi fermo a prendere un caffè freddo. Risalgo in macchina e mentre metto la cintura mi si avvicina il naso all'ascella...


HO DIMENTICATO DI METTERE IL DEODORANTE.

Quindi mi sono resa conto che la maternità mi ha resa, mio malgrado, molto simile alle hipster che tanto aborro:
- deodorante, questo sconosciuto
- rasoio-dimenticatoio
- vestiti messi a cazzo
- bambina che si butta nelle fontane
- caffè ghiacciato gigante in bicchiere di plastica con cannuccia
- scarpe fuori stagione


Addio.

Nessun commento:

Posta un commento