mercoledì 15 febbraio 2012

Don't cry for me Argetinaaaaaaa

Vi è mai capitato di essere scambiati per stranieri? A me si. Inspiegabilmente moltissime volte. Uno potrebbe pensare che mi succeda ora quando torno in Italia in vacanza magari per via dei vestiti. Invece no. A me succedeva prima.
Vuoi che fosse perchè ero bionda (fintissima) con le tettone e le lentiggini, o forse per le pettinature prive di senso che solo una straniera sfoggerebbe in Italia, fatto sta che la Ale è stata scambiata per nord europea molte volte (da della gente che forse in nord Europa non c'era mai stata). In cima alla classifica dei paesi di provenienza c'è l'Olanda. Il perchè non si sa. Attenzione però, questo vale per gli Europei. Quando passiamo da questa side of the pond, mi trasformo in Argentina.
Che io parli, che non parli, che c'abbia i capelli rossi, biondi o neri, non fa differenza. Sono sempre e solo argentina.
Italiana NO. Manco dopo che gli dico che sono di lì, mah... proprio convinti non li vedo, loro preferirebbero che venissi dalla terra della bistecca. Sarà perchè ho l'occhio bovino? O forse è che il 70% degli abitanti odierni ha discendenze italiane... Bah. Comunque m'è andata bene visto che qui si vocifera che, gli argentini, sono il popolo più bello del mondo. Mica cazzi eh! :)
Quando stavo a SB andavo quasi tutti i giorni nella panaderia su Milpas. Ogni volta, per cercare di fare amicizia con le tipe dietro il banco, provavo a chiedere le cose in uno spagnolo alla Totò, riempiendo le lacune con parole italiane. Insomma, un'anno e mezzo dopo, nonostante ogni volta avessi domande del tipo"come si dice questo o quello in spagnolo?", Carmen mi guarda e, dopo aver preso l'ordine mi dice: - Ma di che parte dell'Argentina hai detto che sei?-
Ah Caaarmeeeen! So' quasi due anni che mi senti parlare in italiano con Frenemy e ti faccio le domande sulla tua lingua, ma ti pare che io possa essere argentina e non parlare lo spagnolo?!
Vabbè che hanno un po' di loro regole di pronuncia alla cazzo, però insomma, un po' di differenza tra l'italiano e lo spagnolo argentino ci sarà no?
Che poi, essendo io la regina dello stereotipo, quando penso all'Argentina io penso a Grecia Colmenares, Veronica Castro... Andrea del Boca... Insomma, un c'azzecco una fava proprio... 
Una cosa in comune però io e quel paese lì ce l'abbiamo: l'amore per le bistecche. Che mi ci trasferirei a vivere in pianta stabile da La Boca steak house. Yum!

33 commenti:

  1. A me pure ogni tanto mi scambiano per straniera, di solito per tedesca, anche se pure io sono il contrario della tedesca tipo, che uno si immagina spilungona e super figa! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà come mai, io ste cose non me le spiego... anche tu ti aggiri con pettinature imporbabili o con le birkenstok? ;)

      Elimina
  2. qualche mese fa un medico qui ad Hamburg (a cui ovviamente parlavo in inglese, visto che il mio tedesco sta a zero), s'è sorpreso quando gli ho detto di essere italiano, dicendo "I tought you were english ...". very proud of it, perché significa che non ho lo pronuncia alla SuperMario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh te credo! :) Il mio più gran terrore è che mi dicano che sono italiana per l'accento, pensa quanto mi garba la nostra inflessione in inglese ;) Per fortuna, in questi anni, m'è successo solo due volte, vorrà dire che camuffo bene?

      Elimina
  3. Risposte
    1. sono drogata di extrana fina... sbav sbav...

      Elimina
  4. Ahahah! Argentina!! Ma so' duri di comprendonio, eh?!
    Comunque conosco un italiano che prima viveva qua e che ora se n'è andato laggiù che dice che le argentine son davvero tutte gnocche! Sarà per quello allora :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. secondo me sicuramente è per quello ;) hahaha Comunque prima o poi la vado a vedere ocn i miei occhi st'Argentina, magari pure io mi convinco che sono di li ed emigro nuovamente

      Elimina
  5. I love bisteccona !!! :P

    ma sai che anche a me in Malesia è successo di essere scambiata per spagnola? da una coppia di olandesi,secondo me si sente eccome la differenza, contando che lo spagnolo è con l'inglese la lingua più diffusa al mondo! però erano convintissimi ..... mah....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah... qui hanno dei problemi a discernere il mio accento, ma quelli che tentano disperati vanno o verso il russo (forse parlo come Drago di Rocky) o verso lo spagnolo (e li chiudiamo il cerchio argentino...). Chissà chissà... Niente accuse di essere nordica?

      Elimina
    2. nordica no, est...al lavoro, chi non mi conosce, ogni tanto mi danno della russa, poi mi sentono parlare e capiscono..ma io non è che mi ci veda....mah

      Elimina
    3. Darti dell'est europea è come dirte che sei una patonza, praticamente è un sinomimo :)

      Elimina
  6. Le bistecche, uno dei piaceri della vita insieme ai pomodori.
    Se fossi su un'isola mi basterebbe una fornitura di filetti e pomodori e qualche cassa di buon rum. O whisky.
    E poi potrei fare il lostiano a vita.

    Ad ogni modo, io le volte in cui sono passato per non italiano mi sono divertito da matti - tranne che per francese: quelli li detesto per contratto -. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la bistecca con i pomodori, condivido in pieno, è uno dei piaceri della vita. Specialmente se entrambe sono di buona qualità. Però, sull'isola, a me servono anche gli affettati e una scorta di cotechini (pure se l'isola è equatoriale). Insomma, il maiale è il mio tallone d'Achille :)

      Elimina
    2. Sono assolutamente d'accordo sugli affettati.
      Bresaola a manetta, cazzo.
      Con olio, limone e sale.
      E una vagonata di prosciuttazzo.
      Con il grana, magari.
      Altro che tallone d'Achille! :)

      Ovviamente, alla fine ci sta una bella macedonia, e un drink come si deve!

      Elimina
    3. Bresaola a pacchi con olio e limone, ma, è una delle poche cose che non salo (stranissimo). Vedo la tua macedonia e rilancio con tiramisù :)

      Elimina
  7. Mi scambiano per Rumena.... Ora niente di personale con le Rumene eh... Però cazzo se dico che sono italiana sono italiana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :)) Non t'ho mai vista, ma in genere, è il sopraciglio scuro, ce l'hai mica? Quindi anche a te non credono... ummm... sarà un'altra maledizione gemelliana ;)

      Elimina
    2. Eh no eh! Non sono mica Peo Pericoli eh! Sono castana al naturale...

      Elimina
    3. Ahahaha non ti immaginavo Peo :) Mi pensavo che avessi magari il sopraciglio nero e allungato, perchè nella vita le rumene le ho sempre distinte per il sopraciglio

      Elimina
  8. a me scambiano sempre per qualche incrocio strano, tipo che l'ultima volta mi hanno chiesto se ero isdraeliana.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah belin! Questa è la prima volta la sento :) Almeno sono originali

      Elimina
  9. Le argentine e le venezuelane sono celebri per la bellezza (e per l'abuso di chirurgia plastica), almeno ti fanno un complimento!
    Quando lavoravo come hostess nelle fiere mi scambiavano per spagnola. Ma spagnole e italiane sono uguali, quindi non erano molto fantasiosi. Olè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano italiani o stranieri quelli che ti facevano spagnola (l'argomento come vedi m'interessa approfondirlo:))?

      Elimina
  10. In Italia mi scambiavano sempre per straniera, nei negozi regolarmente mi parlavano in inglese. Ho la mamma finlandese e i miei tratti somatici non sono proprio italici, questo lo so. Pero' da quando sono a Miami mi dicono spesso che sembro argentina. Scommetto che la motivazione ti piacera'.
    Le prime volte mi dicevano che ci assomigliamo fisicamente - pelle e capelli piu' "chiari" rispetto ad altri sudamericani, immigrazione massiccia nel dopoguerra ecc. L'ultima volta pero' una mi ha detto "perche' gli argentini sembra sempre che se la tirano".
    Ecco, grazie.
    :) ciao, bel blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah ecco... quindi è un complimento con inculata finale :) beeeene! E io che speravo che per una volta mi dessero della patatona e basta mmmm... Grazie per il complimento, anche il tuo mi piace un sacco :)

      Elimina
  11. E non sei argentina no, me metti Veronica Castro! :D Sarai fustigata da tutte le mamme e nonne piangenti negli anni Ottanta!
    Comunque sì, è possibile scambiarti per straniera, ma neanche tantissimo.
    A me è capitato molte volte: spagnolo, tunisino, marocchino... Però maggiormente anni fa. La cosa bella è che all'estero mi vedono FISSO italiano, roba che mi parlano direttamente in italico idioma! Capitato a Londra, Praga, Berlino, eheh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. chiedo venia alle mamme e nonne anni ottanta :) Non sapevo che fosse messicana... Secondo me non c'ho una beata mazza della straniera, forse è lo sguardo da una che s'è persa...

      Elimina
  12. Buona la bisteccona...alta trè dita, cottura media ..una favola.

    Gli stereotipi, catalogare le persone uno degli umani passatempi preferiti, forse appioppare etichette agli astanti da sicurezza..boh, a me non e mai capitato ...sarà che sono mimetico?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mmmm... mimetico mi piace come descrizione, forse è l'abbigliamento. Io i turisti, quando abitavo a Firenze, potevo dire da dove provenivano guardando come erano vestiti. Funziona anche con gli italiani, forse è per quello che non ti confondono con i barbari ;)

      Elimina
  13. è quasi ora di pranzo e m'è venuta voglia di una tagliata...gnam!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui p or di colazione, ma anche io me mangerei volentieri :)

      Elimina