venerdì 23 marzo 2012

Ridatemi i marciapiedi!


Piove. Piove da sopra, di lato e da sotto.
Non c'è scampo. Se vuoi arrivare da qualche parte asciutto ci devi andare in macchina. Se la macchina non ce l'hai, so' cazzi tuoi.
Infatti ieri sono stati cazzi miei.
Ho il brutto vizio di controllare le previsioni del tempo ora per ora online. Non ho ancora capito, dopo quasi 3 anni qui, che non c'azzeccano una mazza.
Così, fiduciosa che l'acquazzone potesse cessare per un po', ho aspettato  ad uscire. Appena pareva che iniziasse a smettere mi sono fiondata fuori col mio ombrello a pois e pantaloni risvoltati che qui le strade s'allagano in un attimo.
Ma, oltre ad essermi dimenticata di non fidarmi di nolaweather, mi sono anche dimenticata che qui i marciapiedi non esistono. O meglio, esistono, ma non come li conosciamo noi.
Il tema marciapiede mi sta particolarmente a cuore da quando mi sono trasferita in Nord America. Avevo fatto un post al riguardo pure quando ero in California, ma il problema la era diverso.
Qui ci sono.
Ovunque, proprio come in Europa.
Ma averceli non significa che li puoi anche usare.
Infatti è impossibile camminarci sopra.
A parte essere composti di 4 o 5 pavimentazioni diverse per isolato, ma non ce n'è uno piano e liscio manco a morire! Tutto un saliscendi, sconnesioni, mattonelle che se ti distrai un attimo tocca chiamare i vigili per liberarti il piede incastrato.
Poi ci sono i quadrati di prato che spuntano da nulla. Non prato voluto. No. Selve incolte che hanno preso il sopravvento. Naturalmente, visto il clima quasi caraibico, anche gli alberi sono fuori controllo, quindi, se mai riuscissi a non ucciderti mentre cammini per colpa della pavimentazione, tranquillo che ci sarà un albero che t'acceca o t'accoppa  a seconda di quanto sei distratto dal controllare dove metti i piedi.
Se poi, non so per quale congiunzione astrale, metti che tu riesca a trovare un marciapiede: calpestabile, senza erba e senza alberi, be', tranquillo che di li non ci passerai MAI perchè ci sarà pieno di bidoni della spazzatura e del riciclo, tutti sparsi alla minchia.
Ecco. Ora immaginate una che va a lavorare sotto la pioggia battente. Da dove cazzo passa?!
In mezzo alla strada. Ma in mezzo alla strada ci sono le macchine che ti lavano. E allora?! E allora sali e scendi da sto cazzo di marciapiede e vai avanti e avanti finchè arrivi a lavoro che, invece di 15 minuti a piedi, ce ne sono voluti 45. Sicuramente hai fatto un buon esercizio di step non chè di preparazione militare. Il problema è che ora pare che tu abbia fatto la doccia vestita e starai così per le prossime 8 ore.
E poi apri la porta e trovi 5 persone che ti aspettano e ti dicono: -eravamo preoccupate! Se ci chiamavi ti davamo un passaggio!-
Evidentemente pensano che il mio telefono non possa ricevere...
Vabbè. C'è di peggio.
Per esempio c'è che il tizio dell'UPS s'è presentato un'ora prima di quella stabilita per il pick up stupendosi che il pacco non fosse li, e non sapendo di chi fosse sto pacco, nonostante il mio nome sia scritto ovunque come mittente della spedizione...
No comment.

32 commenti:

  1. Per me sarebbe un dramma, non avendo la patente!
    Però oltre all'esercizio è utile per indire concorsi lampo di miss e mister vestiti bagnati!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda gli Stati Uniti, a meno che uno non abiti in zone urbane con servizi di trasporto publico decenti, senza macchina possono essere un incubo. Giuro.
      Oddio, proprio da concorso di bellezza umano no, forse potevo competere per "migliore cane bagnato"

      Elimina
  2. Meglio, preferisco i cani alle persone! Però sicuramente avevi un odore meno forte di un cane bagnato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh guarda... non so sai... qui se stai bagnata un'ora ti cresce la muffa addosso. Ho detto tutto direi

      Elimina
    2. E saresti una bella scultura a tema natura! La nostra Ale, sempre artista! :D

      Elimina
  3. Lascia vestitidi ricambio in ufficio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un'anno l'ho fatto, ma Von Lemminge non è contenta di questa cosa, ora ho solo una felpa che lascio la

      Elimina
  4. Mmmm io lì col passeggino non ci potrei venire... Pensare che mi lamento per i quintali di concime canino che oggi stavo venendo alle mani con una tizia e il suo cane salvo poi andarmene promettendole un pannolino sporco della Piccina in faccia. Lì che farei? Mi arresterebbero subito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qui non so... cacche di cane non se ne vedono molte, o forse non se ne vedono perchè pure quelle sono state inghiottite dalle voragini delle strade... Bella la minaccia del pannolino in faccia, lei che t 'ha risposto?

      Elimina
    2. Mi ha mandato a fanculo ovviamente :-)

      Elimina
  5. O_o odio la pioggia, specialmente se devo uscire e come sempre non ho la macchina...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a me la pioggia piace... se non devo andare a lavoro o da qualche parte in cui devo arrivare in condizioni presentabili :( Ma quando sono sul balcone a guardare mentre piove mi rilasso tantissimo

      Elimina
  6. Secondo me prima di assumerli all'UPS, FedEx o SDA gli fanno un esame apposito, se non son di fuori come terrazzi non li prendono...

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. belin ma cannare pure l'ora?! Ce l'hanno scritto quando devono venire, mi chiedo cosa me lo chiedano a fare di stabilire un orario se tanto poi se ne fregano...

      Elimina
    2. Sono tremendi!!! Mi sono fatto consegnare un pacco presso il negozio di mia sorella, specificando di consegnare in orario di apertura dalle 10 alle 12 o dalle 15 alle 20. Secondo te a che ora sono passati??? Alle 13:30!!!!!

      ---Alex

      Elimina
    3. idem con patate qui: verranno 5 volte alla settimana a consegnare o prendere in consegna pacchi al negozio di belle arti che abbiamo al piano di sotto, vuoi dire che non l'hanno ancora capito dopo 7 anni che chiudono alle 5?! Eppure... passano a consegnare alle 5:30 o 6.

      Elimina
  7. "eravamo preoccupate! Se ci chiamavi ti davamo un passaggio!"
    Ma vaf...fanbicchiere :)

    Comunque, anch'io ti consiglio di lasciare dei vestiti di ricambio in studio. Non sai quanto simpatizzi con te, Ale. Quando ero studente in PA ci sono passato anch'io, e la pioggia in bici è tremenda. Quasi meglio la neve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belin eran li che mi aspettavano attaccate alla porta come fanno i cani quando il padrone esce... Che je vor dì?! Pace, loro il gesto, da brave americane, ti fanno vedere che l'avrebbero fatto, sei tu che non ti sei fatta avanti... ma lasciamo perdere che poi generalizzo troppo.
      Ora ricomincerò a tenermi i calzini di ricambio in borsa la felpa già ce l'ho in laboratorio. La pioggia in bici è micidiale, infatti ho deciso di andare a piedi perchè almeno mi bagnavo solo dai gomiti in giù

      Elimina
  8. Io, fossi in te, utilizzerei il tipo dell'UPS come canotto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tra l'altro non l'ho detto, ma, quelli che guidano il furgone ups qui sono delle merde. Sono spietati con i ciclisti e hanno già cercato di uccidermi svariate volte sorpassandomi

      Elimina
  9. IO gia' tremo pensando alla stagione delle piogge in arrivo, e al mio motorino. I vestiti di ricambio saranno doverosi. Ovviamente qui il servizio pubblico e' pietoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh fai bene a tremare :) Anche qui c'è la stagione delle piogge, da ora fino a novembre, ogni giorno alle 2:30 piove. C'è di bello che fa così caldo che, se non devi congelare al chiuso con l'aria condizionata, ti asciughi in poco tempo :)

      Elimina
  10. Per fortuna che qui a SF piove poco (c'abbiamo gia' la nebbia, grazie), ma quando piove piove di traverso perche' c'e' sempre il vento. Mi sto preparando una cappa impermeabile integrale con i sacchi della spazzatura. Se vuoi quando e' pronta ti do il modello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sapessi! IO vengo da una città dove piove in orizzontale. Non mi ricordo di aver potuto usare l'ombrello pieghevole una volta nella mia vita, e nemmeno il lipgloss, tempo di uscire di casa e avevo tutti i capelli belli appiccicati alle labbra, bleah!
      Quando brevetti la cappa mandamelo va il modello, me ne faccio due o tre che di sicuro la prima me la fregano al bar, la seconda in laboratorio... la terza forse me la potrò tenere, sigh!

      Elimina
  11. La pioggia è una rottura in generale, figuriamoci quando c'è da muoversi a piedi e senza marciapiedi. Gggggrrrrrrrr.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bello che qui, con quello che piove, uno penserebbe che si sia attrezzati almeno urbanisticamente...

      Elimina
  12. Diciamo che anche Roma è un po' così e comunque quando il marciapiede esiste è sempre occupato da un'auto, da un motorino, dalla carcassa di un motorino o da un gruppo di turisti rincoglioniti. Ma la cosa peggiore è che qui sono tutti convinti che a Roma "non piove mai", figurati se nevica. E quest'anno in ogni parte del mondo sanno che a Roma è caduto un fiocco di neve...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. strana questa convinzione, chissà, forse è perchè io ho beccato la pioggia due volte a Roma, forse è per quello che non l'ho mai vista come una città dal clima desertico :) le macchine sul marciapiede (pure i motorini ma le macchine di più), mi fanno imbestialire. Per non parlare di quelli che vanno in bici sul marciapiede. Per quelli divento favorevole alla pena di morte

      Elimina
  13. Qui quando piove c'è la calçada che diventa una pista da scivolo!
    E c'è anche la pioggia orizzontale...meno male che quest'anno c'è siccità e non piove seriamente da 5 mesi.

    RispondiElimina
  14. anche qui, quest'anno, ha piovuto moooolto di meno degli anni scorsi, il che ci preoccupa tutti perchè vuol dire che sarà un'estate ancora più calda del normale :( ammetto però che è stato bello nono dover girare zuppa per così tanti giorni quest'inverno :)

    RispondiElimina
  15. allora, di Roma non me ne parlate che per andare a lavoro guadavo la Colombo: due goccie e si allaga, mi chiedo come le hanno fatte queste strade.
    a Lisbona l'ultima volta che ha piovuto uno stronzo in macchina mi ha ridotta uno schifo, a tutta velocità sulla pozzanghera. gli ho urlato dietro in romanaccio misto barese con tanto di mano alzata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai fatto bene! Qui, l'anno scorso, mentre camminavo rantolando verso urgent care (non si trovava un taxi a morire perchè era sabato prima mi mardi gras), una macchina è passata tutta velocità in zona semipedonale e ha lavato (letteralmente) 2 bambini e inzuppato la mia parte destra e pure quella dei genitori dei bimbi. L'avrei ucciso.

      Elimina