giovedì 24 maggio 2012

Le parole che non t'ho detto... Ovvero, ma vaffanculo va!

Drama. 
Sennò non ero io.
Eh si che la mattina mi si era già palesata difficile alle 6:44, mentre io cercavo di dormire, mentre i crampi cercavano di buttarmi giù dal letto.
Non immaginavo, tuttavia, sta storiazza che poi è successa.
Dovete sapere che, ieri, dopo lavoro, sono andata da Raz a conoscere sua madre e la nipote che erano in visita. Dovevo ringraziare delle pesche e cipolle che mi aveva portato dalla Georgia e mi faceva anche piacere incontrarla.
Ecco.
Non ci fossi mai andata, forse oggi, la storiazza, non sarebbe successa.
Insomma: sapete che Raz ha lasciato a Geppo la sua metà della casa quando hanno deciso di lasciarsi. Ecco. Lei non ha niente, niente mobili, niente utensili, niente letto. Il nulla. Ah, si, ha un futon, ma nell'appartamento dove sta Geppo, quindi inutile.
Credevo, fino a stamattina, avesse anche un tavolo con 4 sedie che, giuro che me l'ha detto lei, Geppo le aveva fabbricato per il suo compleanno.
Dunque, siccome non ha niente, viveva nel dramma di non sapere dove mettere la roba da mangiare o da bere in caso avesse avuto ospiti.
Sia io che Big Fish abbiamo cercato in vano di prestarle piatti. No perchè no.
Di plastica? No.
Allora abbiamo detto comprane un paio non usa e getta. No, perchè non voglio spendere e accumulare che mi traferisco a N.Y.
Allora abbiamo cercato di farglieli comprare da battaglia che poi li può lasciare qui. No perchè se li compro li voglio belli.
Vabbè, stai senza, pace!
Ieri arrivo da lei, mi vuole mostrare i suoi acquisti e comincia: 2 piatti.
Ecco. Avete presente i piatti che si fanno alle elementari? 
Cioè, che io non sia brava a mascherare quello che penso lo sa anche lei. Quindi non c'ho manco provato a dire "belli!", ma ho detto: se sapevo che ti piacevano decorati così, te li potevo fare io (non era "ma così li so fare anche io!" no. Era un offerta di farli a suo gusto).
Diciamo che, da tutta sta pignoleria che aveva nella scelta della stoviglia, mi sarei aspettata qualcosa tipo Flora Danica o Georg Jensen, da vendersi una cornea per comprarne due. Invece no.
Poi mi fa vedere il bicchiere dicendomi:- ora mi dirai che mi puoi fare anche questo?
E io: -no, il bicchiere no, ma visto che me lo chiedi, effettivamente le decorazioni che ci sono sopra si. Ho fatto pittura su vetro.-
-Ah ma quello era cent'anni fa!- (Before the Storm in effetti)
-Si, ma alcuni anni fa ho decorato e venduto (schiavizzata da Mangusta) palline in vetro soffiato per l'albero di natale.-
Ecco, la discussione finisce li. Mi pareva una cosa sullo scherzo.
Stamattina arrivo a lavoro e, dal nulla, inizia un discorso tra lei, me e la nuova, che chiamerò Calmezza, riguardo al bisogno di Raz di comprare un tavolo nuovo.
Lei vorrebbe quello che Geppo sta vendendo, ha pure ritrattato dicendo che non era il suo. Io le ho detto, visto che piange miseria, che, se non può comprarlo, io potrei fargliene uno.
Ecco, tu, povera scema, pensi di fare del bene, invece no.
Da li è stata un'escalation di cattiverie: mi ha ritirato fuori la storia dei piatti e del bicchiere, mi ha accusata di credere di sapere fare tutto e di non aver mai provato di saper fare nulla, di aver detto che io le potrei fare un tavolo migliore di quello fatto da Geppo, che devo portarle le foto dei miei lavori se voglio che ci creda, che se sono così brava a fare decori perchè non faccio domanda al negozio dove ha comprato i piatti.
A questo ho risposto dicendo che: non le offrirò mai più di farle nulla, che la foto non ce l'ho manco dei miei genitori essendo espatriata con l'essenziale per trovar lavoro e che la domanda al negozio la facevo e, se mi prendevano, lei mi comprava la bici, cercando di mantenermi scherzosa, visto che il tono andava peggiorando.
Alchè lei mi dice che io non verrei nemmeno considerata visto che non ho una qualifica, non ho un diploma e loro di me non sanno che farsene.
Ah! Al mio rifiuto di mettermi li a fare uno scarabocchio, mi ha anche accusata di aver detto di essere meglio del Pittore a disegnare e che sono stata altamente maleducata nel fare quella affermazione (tra l'altro MAI pronunciata da me).
In tutto questo c'era Big Fish che diceva, vabbè, adesso basta, chiudiamo qui. Io infatti ho smesso di parlare dicendo che sennò finiva in lite.
Lei s'è messa il silenziatore e non ha più detto nulla a nessuno per il resto della giornata. Alle 5 (mai successo), è andata via senza salutare.
Ora io che faccio?
No perchè io mi sono offesa anche se cerco di fare la persona superiore.
Mi attacca su ogni cosa che mi metto addosso, ogni persona con cui trombo, ogni bar in cui vado. Se una critica così a zero, deve anche imparare a ricevere dei pareri non positivi su i suoi acquisti. Perchè questo è il problema. 
Big Fish sostiene che sia perchè Geppo è stato sfrattato e non le parlerà più una volta che cambia casa.
Sia come sia, io non credo di aver meritato queste cattiverie senza motivo e sono incazzata come una iena.
Rimane il fatto che non credo di dover provare nulla a nessuno, ma è vero che ho fatto il liceo artistico e non ero una schiappa, quindi sono stata usata dai professori per diversi progetti al di fuori della scuola, tra cui anche piatti di ceramica. Non è colpa mia se abito ad uno sputo da una delle capitali della ceramica d'artista e gli studenti vengono reclutati a far quello. 
Che sono brava ad assemblare e costruire lo sa, visto che mi chiede sempre aiuto  quando ce n'è bisogno.
I miei disegni glieli farei vedere tutti, non fossero arrotolati a decine in quel di Sann-a a casa dei miei dall'altra parte dell'oceano.
Ma poi mi dico che non sarebbe contenta manco così, perchè una polemica, non la pianta mai, non è mai soddisfatta, lei vuole la lite, io no. Io vorrei più una mazza da baseball.
p.s. Mi sono anche dimenticata di dire che di diplomi ne ho 3, tutti artistici. Non so, forse non sono abbastanza.

47 commenti:

  1. la mia modesta opinione è che questa si deve dare una calmata e ti deve delle scuse.ENORMI.
    Cambiando argomento, stanotte ho sognato che ero a savana e vedevo te e mangusta per la strada...ma sembravate delle geishe in kimono per la rapidità del passo, vi ho perso subito:V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscendola, mi sa che scuse, non ne riceverò affatto.
      il sogno era proprio un sogno, visto che io cammino con la velocità che hanno alle marce funebri ;) come stavo in kimono?

      Elimina
    2. no eravate vestite normali tesoro, è solo che dopo aver visto la rapidità con cui le geishe scompaiono le uso come esempio di passo veloce.)

      Elimina
    3. Ah! io speravo tanto di essere stata in kimono, vabbè, al prossimo sogno, Tarabuso, impegnati ;)

      Elimina
  2. Io direi che quando è troppo è troppo ... Pare proprio che stia cercando lo scontro aperto. Ed è un'atteggiamento che ho riscontrato pure io in certe persone, che insoddisfatte di sé, cercano di sminuire gli altri, di ridicolizzarli davanti ad altre persone. Quanto ti interessa l'amicizia con lei? Se ti interessa parla chiaro, in privato, e vedi come reagisce. Se non ti interessa allora puoi proprio cominciare ad ignorarla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo amiche, ci tengo, ma questa parte di lei mi infastidisce moltissimo. Non viene fuori molto spesso, almeno non con me. L'ultima volta che è successo, in modo diverso, ho tentato l'approccio privato, lei l'ha schivato in tutti i modi, e, quando sono riuscita a parlarle, è scappata in cima le scale a urlarmi in faccia davanti a tutti. Si, le piace essere plateale. Credo che opterò per la seconda.

      Elimina
  3. Ale ma questa tu la devi proprio mandare a quel paese. FOREVER AND EVER.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perchè debba fare così, Big Fish dice che pure sua sorella lo fa perchè con lei ha confidenza. Però io non credo di meritarlo affatto. Un bel vaffanculo ci sta, ma lavoriamo insieme e ce l'ho già avuta l'esperienza di non parlarle per un paio di mesi e non è piacevole lavorare così

      Elimina
  4. A' Raz: ma va a caXàààààààààààààààààààààààààààààààà !!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Ti deve chiedere scusa, se ha problemi con il mondo e se stessa: cacchi suoi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se si rende conto di aver esagerato. Secondo me crede che sia io ad aver offeso lei visto che ha messo i musi

      Elimina
  5. Permalosetta la Raz.
    Secondo me non devi proprio mostrarle niente, ci mancherebbe che tu debba dimostrare qualcosa a lei! E' odioso il fatto che ti abbia chiesto una cosa simile. Se non ha capito ciò che intendevi potete cercare al limite di chiarirvi se vi interessa avere dei rapporti, altrimenti, se non ti sta (o non vi state) tanto a cuore, pazienza, non si può voler bene a tutte le persone nel mondo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha molto offesa che mi abbia chiesto delle foto per dimostrare le mie abilità, tra l'altro davanti a tutti e in quel modo. Un po' la conosco e, questa storia delle foto, non so perchè, ma non mi sembra farina del suo sacco al 100%. Come ho risposto sopra, non si può ragionare in privato con lei, ci sta proprio male quando sa di avere torto e di averlo mostrato davanti a tutti, quindi non vuole chiarire. Questo è quello che ho capito in questi anni.

      Elimina
  6. gratitudine questa sconosciuta. non avrà capito che la volevi veramente aiutare? cioè, mio suocero mi ha fatto un armadio a muro, non è venuto perfetto, ma invece degli 8 mila euri che ci avevano chiesto meglio l'armadio imperfetto del suocero, ti bacio mani e piedi, altro che urla contro.
    può essere che si voglia solo lamentare e se tu l'aiuti poi di che si lamenta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, anche io la vedo così, volevo farle risparmiare dei soldi, ma devo smetterla di farmi venire queste idee da cooperativa sociale.Mi sa che oggi sarò un'altra giornata di musi e non sono proprio dell'umore giusto :(

      Elimina
  7. Azz, brutto però se ci devi lavorare insieme. Quand'è che si trasferisce?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh! Secondo me non per un bel po'. Io le voglio bene, ma, quando fa così, la strozzerei e poi mi ci vuole un po' prima di tornare alla normalità. Non reagisco bene alle discussioni con li amici

      Elimina
    2. No, neanch'io, per questo cerco di evitarle a tutti i costi. Perché poi purtroppo sono una di quelle che quando taglia non la vedi più.

      Elimina
  8. ammazza che soggettivo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che lo fa con tutti, non è piacevole per niente. Specialmente a lavoro

      Elimina
  9. è il titolo di post più bello che ho letto quest'anno :)
    (sì, ma dove l'hai trovata 'sta tizia?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie:) dici che posso ambire all'oscar del titolo nella categoria "scazzo"? lol
      Lavorava già li quando ho iniziato io, siamo sempre andate d'accordo a parte una lite un anno e mezzo fa, per non litigare con lei bisogna lasciar correre, perchè cerca sempre lo scontro. A volte non basta manco lasciar correre però

      Elimina
  10. Ma tu non devi dimostrare niente a nessuno. Ma mandala a fanculo senza giri di parole. Poi starai meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. con lei i vaffanculo veri non funzionano, è molto complicata, come una bambina. Se non fosse che le voglio bene avrei smesso di parlarle un anno e mezzo fa

      Elimina
  11. Dalle mie parti si dice (e con tutto il rispetto pe ri poveri ciuchini) "se fai del bene a'ciui Gesù se n'ha ammale"...
    insomma con certa gente o.. in certi momenti ogni nostra mossa, anche la più generosa e sincera viene vista male. Ti consiglio ti considerarla il giusto, magari ha solo bisogno di sfogarsi e ogni appiglio è buono per cercare la lite... ma non è il caso di dargliela vinta..
    e io l'avevo capito che eri una creativa, oltre che una in gamba!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Serena, so che lo scontro non era veramente basato sul fatto che non crede che io sappia fare qualcosa, però non me lo meritavo e, visto che faccio di tutto per mantenermi calma e non offendere nessuno con la mia italianità, vorrei che lei mostrasse un po' di collaborazione e la smettesse di fare quello che le viene naturale.
      Non lo se sono una creativa o meno, mi piaceva fare quello che facevo, ma come tutte le cose, se non hai un talento eccezionale, specialmente in campo artistico, è meglio appendere la matita o il pennello al chiodo e iniziare a fare un lavoro che ti paga da mangiare. Ma non significa che non sappia fare ed essere chiamata bugiarda su una cosa del genere mi ha proprio ferita, specialmente perchè io non ho mai giudicato le doti artistiche (o presunte tali) di nessuno.

      Elimina
  12. Che Raz-za di amica! Scherzi a parte, questa aggressività mi sa che nasconde una vena di inferiorità. E' come se lei dovesse dimostrare non tu. E comunque, io pure mi sarei offesa terribilmente. E per come l'hai descritta mi sa che non ci arriva. Il problema è che se vuoi bene e ci tieni a una persona è davvero difficile capire come muoversi... Forse però una scrollatina non farebbe male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, per una volta, ho deciso di non far nulla. Insomma, alla fine è lei che ha fatto tutto da se, quindi mi sono sentita in dovere di essere me stessa e di essere normale, anche se m'è costata fatica non mandarla a fanculo ieri. Meno male che è venerdì, almeno quieto per due giorni

      Elimina
  13. Che botta di estrogeni, santo cielo! O.O
    La penso come hottanta. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però che la divida a piccole dosi, st'aggressività, insomma, sono l'unica che non piglia calmanti li dentro, se però continua così me ne dovrò fare delle flebo pure io!

      Elimina
  14. "Non discutere mai con un idiota: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito che discutere con lei è come discutere con un bambino, tanto vuole l'ultima parola, e con me la ottiene, uno perchè poi dico cose, vere, di cui mi pento, due perchè non sono così fluida a dire cattiverie in inglese (per fortuna), quindi non ho soddisfazione nel controbattere come invece ho in italiano

      Elimina
  15. sono d'accordo con alex.
    valescrive

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti meno male che ci sono due giorni di mezzo in cui posso recuperare la calma e farmi passare ogni voglia di riaprire il capitolo.

      Elimina
  16. (Santo Blogspot fammi il miracolo)

    Il mio punto di vista è: siamo miliardi al mondo, frequentare gente che si rifà su di te quando ha le palle girate è inutile e dannoso.
    Quindi riprenderei l'argomento da calma, le direi onestamente che competenze e che "titoli" ho, le direi onestamente che definire bugiardo a priori chi sa fare quello che non sai fare tu è da imbecilli, e starei a vedere dove si colloca lei: se nel vaffanculo, pace e bene. Se nell'amicizia, meglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione, ma lavoriamo comunque insieme. So che si è pentita di quello che ha detto, lo so via Big Fish e lo so dalla bagel con salmone che m'ha messo nell'armadietto a lavoro. Anche dalla faccia che ha lo so, però, io , sicuramente, memore di com'è andata l'altra volta, non andrò a cercare nessuno chiarimento. Anche perchè io non le sto tenendo musi o togliendo la parola, se vuole parlarmi, visto che sto casino l'ha fatto da sola, verrà lei. In genere cerco subito il chiarimento, sempre. Con Raz non funge, invece di migliorare le cose le peggiora, quindi ho deciso di conseguenza.
      Il miracolo è stato concesso? :)

      Elimina
  17. Oddio! So che l'hanno già detto ma il titolo è fantastico! Mi ci farò una maglietta!!!;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahah allora aspetta che, dopo due, aggiungo anche il scrivere titoli alla mia lista di cose che so fare ;) lol

      Elimina
  18. ti confesso che è un pò difficile seguire per me che ti leggo per la prima volta... Ma capisco...Anche a me è successo di avere una discussione folle con una persona...Che poi ha fatto molto peggio e mi ci sono allontanata... Ti seguo, se ti va di seguirci a vicenda vieni a trovarmi.

    Bacino

    www.modidimoda-mapi.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mary, benvenuta:) Si, questo blog, è un po' come una soap, se inizi a leggerlo da un punto che non è l'inizio, ci vuole un po' a capire chi sia chi, ma avevo fatto due post con delle spiegazioni, che ora cercherò di mettere sticky da qualche parte nella sidebar. Il tuo blog ha delle foto molto belle, lo seguirò con piacere anche se, di moda, non ne capisco veramente una mazza :) La discussione con Raz non è stata la prima e non sarà l'ultima purtroppo. Non è una di quelle persone con cui smetterò di parlare, solo che riesce davvero a darmi sui nervi quando fa la bambina in modo. Un abbraccio

      Elimina
  19. Qui c'è un proverbio:
    "«Va' a fa' bene...», ricett Pacchtiell!"
    Tale Pacchtiell pronunziò la frase sul patibolo, condannato ingiustamente dopo azioni altruiste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco, speriamo di non far la fine di Pacchtiell va... :)

      Elimina
    2. Sarà il tuo soptannome in NOLA: PACCHTIELL! :D

      Elimina
  20. O_o una persona normale in quel di NOLA no? sta Raz mi sa tanto che rosica di brutto nei tuoi confronti, credo che per te provi più invidia/gelosia che amicizia, altrimenti non si spiegherebbe tutta questa acredine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so, io credo che mi voglia bene, ma credo anche che non le piaccia sentire nessuno parere contrario al suo... Chissà, magari un po' di invidia ci sarà anche, ma io credo che sia più un problema caratteriale

      Elimina
    2. se si tratta di un problema caratteriale è bello grosso, dai, è assurdo comportarsi in quel modo!

      Elimina
    3. eh... alcuni sono fatti così, mi sa che a quest'età ne devo prendere atto :(

      Elimina