lunedì 22 aprile 2013

It's so late that it's early

So, now that I'm in between jobs (aka unemployed), I have the luxury to stay out as late as I want.
It might sound irresponsible to most, but I'm grateful I've gotta experience this city for what it is: a big pot of drunken fun.
I know I've never been very strict about going out and drinking, but I had to observe certain "schedules" and I could never stay out till morning any time I wantend cause I had to go to work.
Well, it's 10:22 AM and it's a Monday and I've just got home.
And yes, I'm fucking proud of it.
You couldn't believe all the thoughts I had while I was out in the past 8 hours (probably thank to the few drinks I had).
I decided I needed to share them with someone before dozing off and you're the chosen ones.
First thing you need to know about this town is, it doesn't matter how long you lived in NOLA, if you get into the Marigny Triangle coming either from Burgundy, Dauphine or Bourbon, you're gonna get lost. You're gonna walk a few blocks and then ask yourself: - where the fuck am I?!-
Really.
I promise.
I think this infamous triangle should be more famous than the Bermuda's one.
Seriously.
Then I want you to know that, if you're a tourist,  forget Frommer's, Yelp, Trip Advisor and what the fuck not. You better talk to real locals to find out about great deals. And you better be nice when you talk to locals... maybe buy them a drink or more and they're gonna tell you where all the real 2 for 1 are.
Now the sad part.
Because I drank till 9 am, I found myself in need of eating something to prevent me from blacking out on the way home.
I went to Magnolia diner, a new location in the quarter of an historical diner of the garden district.
I've never been there before, but I always heard it was good.
And it was.
The thing that made me sad was that, once more, I realized Civil Rights didn't really succeed a 100%.
Everybody behind the counter was black, everyone sitting at the counter was white.
Really?!
What the fuck?!
Where are the white kids?!
I felt like I stepped back in time, approximately 60 years back.
I was simmering so much in my thoughts that my waiter came to call me back to life.
He looked at me and said: -what you thinkin bout? It looks like you gonna get ready to shoot people down-
And you know what? 
For once I've been totally honest.
I didn't use all the pc lingo and white phrasing to tell him what I was thinking about.
Cause I lived here 4 years and every where I go I see and feel we're not "blending" well.
I feel it when I go to Captain Sal's in the hood. I feel it when I walk down Decatur in front of the busy black clubs. And I fucking sense it when I sit at my bar and some black dude walks in.
That's it.
It's real people.
You can just turn your head, pretend you don't see it, but it's there and it's real.
Most black people don't like white people and viceversa.
We don't go to the same stores, we don't hang out at the same bars and we don't eat the same food.
Do I like it?
I hate it.
Of course you'll see black and white people talking and being civil, but I tell you this is not the rule.  This is not everywhere. 
I do live a block off the hood. Go there and see how long it takes you  to realize you don't belong...
But I'm different (because I'm a foreigner) and therefore I tend to blend in better. 
In fact, the Magnolia waiter, loved me so much he tried to get me to fill out an application to work there.
Different is good. Different is scary.
If you've never been to the Deep South, come get a look, it's great, just don't be fooled by the tourist environment the city has created, it's not all fun.




42 commenti:

  1. Mi annoto tutto!
    (ed adesso vai a nanna a smaltire la ciucca!) :-D

    Un abbraccione

    ---Alex

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahah Bravo Alex che ne avevo davvero bisogno di smaltirla... maledetto shot di chartreuse! Le mamme dovrebbero insegnare ai figli che, oltre a non accettare le caramelle dagli sconosciuti, sarebbe bene anche nono accettare shots... ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. una sbronza molto riflessiva e molto non americana, nonostante la lingua scelta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cara :) Si, perchè l'italiana in me si risveglia sempre ogni volta che pondero sulla società che ho davanti

      Elimina
  3. Cioè, quando sei ubriaca scrivi in inglese??? Sarà il sud di tutte le parti che è così??? Qua io vivo in una città coi ghetti, là vivono i bianchi, lì i marocchini, qui e qua i sudamericani. Nel mio vecchio quartiere quelli dell'est. Quelli di colore nei quartieri ultraperiferici. I cinesi non si sa mica dove vivono. :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Po' esse' Cecilia :) Quando sono ubriaca di solito parlo sempre in inglese pure con gli italiani, infatti è meglio non vedermi ubriaca ;)
      Qui però è triste perchè i due gruppi sono arrivati qui insieme, non ci sono immigrati fra loro, qui è proprio la ghettizzazione dei propri connazionali :/

      Elimina
    2. I cinesi è facile, vivono sempre nel centro, che ti chiedi come facciano a pagare gli affitti carissimi :D

      Elimina
    3. Vero :) A parte che aprono negozi da un giorno all'altro e poi chiudono altrettanto velocemente...

      Elimina
  4. Risposte
    1. Sereeeee! Niente, dovevo fare sta dichiarazione sgangherata al mondo, ieri era così

      Elimina
    2. ..tra l'altro...quando vado all'Ikea e vedo che giù ne i parcheggi sotto il sole o la pioggia ci sono solo ragazza neri, e dentro neanche uno... sento proprio che qualcosa non quadra..

      Elimina
    3. A me il razzismo da fastidio a prescindere, però qui la situazione mi sconvolge perchè queste persone sono arrivate nel paese allo stesso momento, e ancora, dopo tutte le lotte per l'eguaglianza, ancora siamo a sti livelli di differenze, odio e separazioni. Che tristezza.

      Elimina
  5. i love it.
    and i agree.
    hugs,
    silvia

    RispondiElimina
  6. Anche qui e' lo stesso. Ma forse e' lo stesso pure a torpigna, sai? Intendo, in qualsiasi periferia, ed in qualsiasi citta'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è lo stesso dappertutto se parliamo di separazioni tra gruppi arrivati in diversi momenti storici, secondo me. Qui la cosa mi fa pensare parecchio perchè queste persone convivono da secoli, sono arrivate nello stesso momento. Mi fa grande tristezza pensare che sono passate centinaia di anni e la situazione non sia cambiata di una virgola (abolizione della schiavitù a parte) :(

      Elimina
  7. Qui forse le razze si mischiano un po' di più perché molti dei neri d'Africa fan parte delle ex colonie (che lo sono state fino a metà anni '70)...e poi la storia del Portogallo è storia di miscuglio di razze incredibile.
    Però in certi luoghi dove abitano prevalentemente neri (arrivati in massa a Lisbona dopo il crollo del regime di Salazar e quindi dopo la fine del colonialismo) ci sono posti dove vanno solo loro, c'è anche un quartiere semi-favela.
    Il mio tuttavia è un bel miscuglio di zigani portoghesi, neri, bianchi, mulatti. Mancano i cinesi, ma quelli vivono in centro, come ho già scritto sopra :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS E quindi vai a lavorare al Magnolia? :P

      Elimina
    2. Sono contenta che la sitauzione li sia un po' differente. Qui, come dicevo sopra, mi fa tristezza che non sia cambiato nulla in centinaia di anni. Queste non sono persone arrivate da pochi decenni, qui parliamo di generazioni e generazioni arrivate allo stesso momento da continenti diversi. Gli italiani ero altamente discriminati in LA ancora all'inizi del 900', ma ora sono completamente integrati. Come mai gli afro americani che sono qui da secoli ancora non lo sono...? Purtroppo ho avuto parecchie risposte a questa omanda, da entrambe le parti. Una più triste dell'altra.
      Non so, ma dopo che mi ha detto quanto guadagna di mance potrei anche pensarci :)

      Elimina
  8. Beh dai io da ubriaca pestavo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahah io non meno perchè c'ho zero senso dell'equilibrio da ubriaca e, di solito, mi passa la rissosità che ho da sobria :)

      Elimina
  9. I love those fucking shots!
    Dopo due drink, un paio di shots mi fanno proprio dire: "Ciao, ciao, ciao..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahah Blonde, allora quando ci si vede: shots come se piovessero :)
      Non mi sembrava di avere bevuto tanto l'altra sera a dire il vero, ma quello shot di chartreuse m'ha sdrerenata... a parte fare schifo...
      Mai più shots dagli sconosciuti con gusti discutibili in fatto di alcohol :))

      Elimina
  10. Da ubriaca sei così profonda? Complimenti! :) io sarei riuscita solo a vomitare e scrivere tre o quattro parole a caso. In ogni caso, bella e condivisibile, la tua riflessione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SOno un po' come gli artisti del passato, mi esprimo meglio da intossicata :) purtroppo questa situazione mi crea grande tristezza e un po' di disagio, perchè anche io sono discriminata sulla ase del colore della mia pelle :(

      Elimina
  11. io da ubriaa ballo come una povera demente...
    mi batti 20mila a 0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhh magari! Io sono una statua di marmo pure da ubriaca! Sono proprio nata senza il senso del ritmo :( L'ultima volta che ho tentato mi sono stirata un muscolo dell'anca e ora mi sa che non ci proverò per un po' :(

      Elimina
  12. Well, it's 10:22 AM and it's a Monday and I've just got home.

    I'm fucking proud of you.


    (detto questo, no, non riesco a scrivere agli uomini da ubriaca. sono una delle poche donzelle al mondo che quando bevono, lasciano il telefono in borsetta e lo tirano fuori il giorno dopo.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. T'ho lasciato un suggerimento sul tuo di blog, riguardo a cosa bene (il mio shot killer dell'altra sera...)
      Si, io sono proprio soddisfatta di essermi intrattenuta in vari bar fino al mattino, è prova che tutto sommato sti 32 anni ancor anon mi hanno sconfitta :))

      Elimina
  13. Non capisco, io da ubriaca faccio più refusi che se battessi sulla tastiera con la punta del naso.
    Comunque lo sai, è lo stesso anche nella Liberal California, solo che nessuno lo dice perché sono tutti carini e politically correct. Bleargh.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Dici? Io a pleasenville aka sb non notavo tra neri e bianchi, ma solo perche c'erano solo bianchi e
      messicani. Comunque mi mette proprio tristezza sta cosa :( da ubriaca sono stranamente lucida, mi vengono sempre pensieri profondissimiiiiiii, è nel doposbornia che non riesco a fare 2+2...

      Elimina
    2. Deve esserci un modo per invertire questo meccanismo...

      Elimina
    3. Io quasi starei pensando i rimanere sempre gonfia, almeno faccio pensieri profondi :)

      Elimina
  14. can't wait to experience it for myself in a few weeks!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Can't wait to have you here! :) I promise we won't get lost in the triangle... ;)

      Elimina
  15. torno e ti vedo in forma :) fantastico :)

    RispondiElimina
  16. In effetti ti ho seguita poco, devo rispolverare il mio inglese... dici che tre o quattro bicchierini gioverebbero? Ok, provo a leggerti da ubriaca visto che anch'io in questi giorni mi sono ripetuta spesso la frase "It's so late that it's early"... I'm fucking proud of us!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si,anche 5 o 6 :) Poi dimmi come va la traduzione ;)

      Elimina