mercoledì 6 giugno 2012

Posto che vai, usanza che trovi

Stasera vi voglio parlare di un'altra delle mille stranezze di New Orleans.  Come ho accennato nel post precedente, per il mio compleanno, sabato, sono tornata a casa con $48 dollari attaccati al vestito.
Qualcuno mi ha chiesto di spiegare cosa intendessi, ed ora lo faccio.
Il giorno del proprio compleanno (sperando che la gente non bari), qualcuno da una banconota infilata in una spilla da balia al festeggiato. La spilla viene sempre posizionata a sinistra, più o meno sulla tetta.
Non ho foto di quest'anno ma vi metto questa che fu fatta al mio primo compleanno a NOLA.
Alcune persone lo considerano tacky, a me piace un sacco.
La tradizione deriva dalla cultura dell'Africa Occidentale, portata qui dal commercio di schiavi.
Il giorno del proprio compleanno, come segno di buona fortuna, il festeggiato viene ricoperto di denaro, sia da conoscenti che da sconosciuti.
Portare questo segno distintivo qui in città fa si che uno riceva auguri dai passanti e, molto probabilmente (se sono locals) anche un dollaro o più :)
Questa è una delle usanze che amo di più, se avessimo ancora le mie amate £1000 la importerei pure in Italia.
E da voi c'+ qualche tradizione particolare per il giorno del compleanno?
Per stasera passo e chiudo. Il prossimo post tratterà della mia vita da au pair nel lontano 2002 (sappiate che è una storia dell'orrore).

29 commenti:

  1. Spicy direi che possiamo proprio importare questa tradizione danarosa!Tra l'altro qui non si usa, ma...posso sempre usare come scusa che al sud si fa cosi. E io sono una donna del sud! :) E poi il mio compleanno si avvicina...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sisi! Digli che sei di New Orleans e che qui si fa così :) La cosa divertente qui è che, a volte, i turisti non capiscono cosa siano sti dollari appesi, poi, quando glielo spieghi, si esaltano e te li voglio dare anche loro e fare una foto alla tetta porta banconote :)

      Elimina
  2. Heh heh oggi Marica ha avuto un altro assaggio di simili usanze :D
    A me hai fatto ricordare il mio matrimonio con la buonanima e i suoi parenti pugliesi pieni di buste.

    RispondiElimina
  3. Ma quindi anche in buglia bustazze di soldi? Ho letto che qui lo fannoanche ai matrimoni, ma, per ora, ho partecipato solo ad uno e non è successo :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi che un po' in tutto il sud si va di buste ai matrimoni, e ai battesimi, e alle cresime, e alle comunioni. Qualcuno le dà persino alla laurea. La condizione per ricevere (almeno dai parenti non strettissimi) dalle mie parti è che vi sia il banchetto, insomma si deve magnà per essere predisposti a mettere la mano al portafogli :D
      I matrimoni specialmente possono essere molto redditizi...

      Elimina
    2. Ahhhhh ma buste con i soldi date ai consorti! (o cresimati, laureati, ecc), allora si, sapevo! No no, io pensavo che le attaccassero ste buste, come i dollari qui! Perchè, la cosa del dollaro messo addosso, dicevo, la fanno anche ai matrimoni, secondo me paiono degli alberi di soldi qui alla fine della serata :)

      Elimina
  4. Grazie per la soiegazione ... Per distrarre la nostra attenzione dalla completrombata con non si sa chiiii ...
    Che dici, al ritorno in Spagna mi attacco un paio di monete di euro sulle sisette e fingo che è un'usanza di quando si rimpatria e mi faccio dare un po' di spiccioli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto come sono brava a cambiare discorso? ;)
      Si si, ma io andrei direttamente di banconota da 5, dicono che ci vogliono i soldi di carta... e' la tradizione, sai com'è... vorrai mica andarle contro eh! :)

      Elimina
  5. Sì sì, piace anche a me quest'usanza!
    Certo che da noi funzionerebbe o benissimo o malissimo! Bene se ti attaccassero banconote da 5€ male se iniziano a tirarti le monete da 50 €cent o un euro!

    ---Alex

    PS = ma la tradizione vale anche per i maschietti? Ma dove gliele attaccano le banconote in mancanza di tette? ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si! è unisex come tradizione :) Solo che le donzelle ricevono più soldi dagli sconosciuti... credo...
      Ai maschietti vengono messi sempre nello stesso punto, anche se la tetta non c'è :)

      Elimina
  6. Certo che come festeggi te non festeggia nessuno! La storia del conto del ristorante passerà agli annali, mi sa tanto!

    Cmq quest'usanza mi piace! Più che altro mi piacciono le usanze di compleanno in generale! Io non ne ho nessuna.. a parte che in Francia si usava sempre aprire i regali tutti insieme e non man mano che la gente arriva e te li dà (ma lo fanno spesso anche qui) e che il festeggiato dà il primo taglio alla torta ma poi non deve assolutamente tagliare lui le fette! Inutile dire che da brava pigrona ho prontamente importato l'usanza in Italia! E l'ho ampliata.. tipo se siamo in un locale e bisogna ordinare altre caraffe d'alcol deve andare qualcun'altro altrimenti porta male! Non so come i miei amici se la siano bevuta, onestamente...
    Cmq sì questa delle banconote è una strafigata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hahaah si sono una di quelle a cui capitano sempre di tutti i colori, anche il giorno del compleanno :)
      Da me, in Italia, i regali si aprono tutti insieme, tipo a natale. L'ho fatto anche qui. La cosa della prima fetta vale anche qui, ma non fanno troppo caso a chi darla poi sta prima fetta... da me è rigorosamente per il festeggiato. In Dk avevo imparato che, le fette che rimangono in piedi nel piatto mentre viene servito, significano che ti sposerai... Le mie stanno in piedi ma forse per paura di farmi incazzare visto che di proposte manco l'ombra...

      Elimina
  7. che figo! insomma, un modo per attirare l'attenzione e fare casino.
    l'usanza per il mio compleanno era fare una festa di inizio estate in campagna, aperta a chiunque volesse partecipare. l'usanza si è persa per mancanza del luogo ma soprattutto dei partecipanti :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella come usanza però! Avessi una casa grande (e senza la maledetta moquette), lo farei anche io! :) Speriamo che la tradizione ricominci, magari passo anche io e ti porto da bere :)

      Elimina
  8. Beh, considerando che almeno tecnicamente la Virginia è uno stato del sud, mi sa che l'anno prossimo provo anch'io! Peccato solo che l'allattamento mi ha lasciato piatta come un ferro da stiro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma vai tranqui, non la guardano molto la tetta :) è proprio una questione di tradizione, sennò gli uomini non piglierebbero nulla! Poi fammi sapere come è andata

      Elimina
  9. Uh, che cosa simpatica, mi piace! Mo' mi metto gli EurI, oggi è il mio compleanno!
    E tradizioni a tema non ne pratico più, è un giorno come un altro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma auguri! Come mai c'hai tenuto nascosto che anche tu sei della famigghia dei gemelli eh eh!? :)

      Elimina
    2. Grazie ad entrambe! :))))
      Quasi stesso giorno e quasi stesso anno, io sono del 1979. Eh, anche tu attanagliata dal morbo della presunta doppia personalità? :D Le donne, specialmente, molto fissate! Che poi non è vero, io non ne ho due, ne ho di più, e tutte disturbate!

      Elimina
    3. Ah ma no, magari due! almeno 4! :)

      Elimina
  10. Beh, credo che Nola sia unica, proprio per la massiccia presenza di afroamericani, suppongo! L'unico dubbio è la spilla sulla tetta, non è che puncica? (punge)
    Auguri di nuovo e 1000 dollaroni paperoni virtuali!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehhh è ESSENZIALE essere appuntati da sobri e da uno sobrio, perchè rischi di diventare uno spiedino... una volta infilata la prima banconota, il resto è semplice :)

      Elimina
  11. Bello! Mi chiedevo infatti cosa fossero i 48 dollari del post precedente. Qui in Scozia ti offrono da bere ovviamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si, bere anche qui, ma, in più, dollari sul petto :)

      Elimina
  12. certo che così' uno compie gli anni più' volentieri....

    RispondiElimina
  13. No...non c'è nessuna usanza carinaa..... Mi viene in mente quella della tiratina di orecchi (tante tiratine quanti sono gli anni che compi...) che trovo proprio antipatica.... PS: Ma sei di Nola?

    XoXo

    www.modidimoda-mapi.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, sai che ho sempre avuto in antipatia l'usanza della tirata d'orecchie, ma da quando sono qui mi manca un po :) Sono ligure, ma vivo da tre anni a New Orleans

      Elimina